In qualche tramonto torno verso il passato...

In qualche tramonto torno verso il passato

In qualche tramonto torno verso il passato: in fondo, sono umano anche io ed anch’io resto, spesso, in compagnia di me stesso e di qualche ricordo…

In qualche tramonto torno verso il passato: lo faccio perché, probabilmente, sono semplicemente umano, e non credo di aver nulla da rimproverarmi o da recriminare… In fondo, quando il tempo passa e osservi la vita andare avanti, mentre cerchi di plasmarti al cambiamento del tuo tempo, può anche capitare di ritrovarti a ricordare qualcosa o qualcuno!

A volte m’illudo di non essere il solo a ricordarmi di una vita passata, ma poi mi torna alla mente il pensiero per cui non possiamo cambiare gli altri ne decidere cosa debbano o non debbano pensare, e allora ritorno a pensare che, forse, i miei pensieri sono solamente miei e di nessun altro, forse nemmeno condivisi…

…Ma qualche volta, mi fermo a quella panchina e mi seggo a riordinare la mente ed i ricordi: c’è un gatto, li vicino, che mi è diventato amico, e mentre ci scambiamo tenerezze e relax, ritorno con il pensiero a quando tutto mi sembrava più vero e più felice, e m’illudevo che potesse essere quella la vita che volevo, il tempo che avrei condiviso finché ci sarebbe stato tempo, finché la gioia del tempo insieme avesse finito con il suggellare ciò che ritenevo il meglio per il mio tempo…

…Ma quel pomeriggio, tutto prese improvvisamente (o forse no) una piega diversa, non so neppure se inaspettata, ma sicuramente diversa rispetto a quelli che erano i miei migliori piani: era una fine inevitabile che avrei soltanto procrastinato, ma che prima o poi sarebbe giunta al medesimo, triste, finale… Ma, nonostante tutto, qualche volta ci penso, e sempre di più mi convinco di non aver niente da dovermi rimproverare, perché la parola fine, in fondo, non l’ho certo scritta io!

Scrivi un commento