Influenza aviaria : scatta la psicosi


… E i risultati sono evidenti : il commericio di pollame cala vertifinosamente e si moltiplicano le pubblicità di rassicurazione sul pollo Italiano , che è garantito . Ma voi , cosa ne pensate ? Continuate ancora a consumare pollo , o anche voi siete stati contagiati dalla “psicosi” ?

In questi casi , si sa bene che non si devono ASSOLUTAMENTE fare allarmismi , ma è anche vero che l’influenza aviaria , che sembra possa contagiare anche l’uomo , si sta lentamente avvicinando : l’ultimo caso riscontrato , infatti , sembra essere in Grecia , quindi non distante dall’Italia ! (°_O)
Quali sono i risultati ? Semplice : il comsumo di pollame cala vertiginosamente , e i negozianti , ma anche le grandi catene di distribuzione risentono del grande calo di vendite .
Ma non è esagerato fare così ?
A tal proposito le correnti di pensiero sono sostanzialmente due : infatti , da un lato c’è chi pensa che il pollame italiano è comunque sicuro , controllato e certificato , e quindi si può tranquillamente consumare , e da un altro lato , invece , c’è chi pensa che nonostante tutto è bene non rischiare .

Chi delle due correnti di pensiero abbia ragione non si sa , ma quello che è certo è che comunque ci troviamo davanti ad una probabile pandemia . Ma dobbiamo ricordarci sempre di mantenere la calma e non agitarci inutilmente .
E voi ? Appartenete alla prima corrente di pensiero o alla seconda ? Continuate a consumare pollo o siete passati alle alternative ? Se si , quali ?

Aspetto di sapere cosa ne pensate in merito !
Un bacio dal vostro Giomba !

;-)

59 Commenti

  1. Bè si sà che in questi casi la maggior parte delle persone si fanno subito prendere dal panico vedi anche nel caso della mucca pazza…certo la paura e il pericolo ci sono ma non per questo non mangio più pollo o tacchino lo compro dove è sicuro ovviamente!!!
    Ciao more :****

  2. Vado fuori???? Come vado fuori???….sigh uno gli vuole fare la battuta e lui mi dice di andare fuori….che tristeSSa…
    Ps: dalla finestra mi faccio male stavolta posso andare fuori dalla porta????

  3. GraSSie del bacino!!! Sì pure a me sembra di essere tornata ai vecchi tempi…quelli che “quando scrivevi un commento e ti trovavi a 20 e dopo che ricaricavi la pagina te ne trovavi 30” oh yeah….(ripresa dalla canzone di Quelli che il calcio…vado fuori anche per questo?)

  4. Ciao benny , amore :-*

    Ciao Dan : vai sul mio sito , “http://ilgiomba.altervista.org” sezione “Script per i blog di Tiscali” . Li troverai tutte le istruzioni e anche altri simpatici modi di personalizzare il tuo blog !

  5. l’influenza aviaria è conosciuta da moltissimi anni. Ha visitato nel passato anche l’Italia nel 1878. Quindi non è una novità. Non esiste il contaggio da uomo a uomo. Esiste il contagio da pollo a uomo se si vive in strettissimo contatto con gli animali. Ovvero avere i polli che zampettano per la casa…
    A parere mio stiamo assistendo ad un altro caso di terrorismo mediatico. Si fa leva sulle paure dell’uomo per arrivare a certi scopi. In questo caso la vendita di farmaci antinfluenzali che sono costosissimi. Non a caso queste notizie sono venute fuori dopo un convegno tenutosi a Malta organizzato dalla Roche che pubblicizzava un farmaco antinfluenzale non ancora in commercio in Italia. Vengono venduti moltissimi vaccini in questi giorni e le industrie farmaceutiche stanno facendo affari veramente d’oro. Ricordiamoci che in passato ci hanno terrorizzato con il virus Ebola, con la mucca pazza, con la sars, ecc…. a parte ebola, che viene tenuta sotto strettissimo controllo, che fine hanno fatto le altre presunte pandemie ?
    Io il pollo continuo a mangiarlo
    ciao

  6. – Già scattata…nn compro più polli già dai primi avvisi che erano arrivati in passato su questo virus…e chi li magna più!!!!
    Basta!!!
    Ciao Giomba
    Ciauuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu Benny :)))

  7. Io il tacchino l’ho sempre mangiato,e il petto di pollo l’altra sett.pure.
    Ho sentito dire che visto che è un virus influenzale,con la cottura sparisce.
    Nn lo so,se è giusto,cmq si dice che in Italia siano controllati.
    Certamente ne compro meno.

  8. Salve cari .
    Lasciate che aggiunga una mia considerazione a margine : in parte condivido l’opinione di Alberto , e mi sembra che si stia un tantino esagerando .
    ragazzi , posso capire il pericolo e la preoccupazione , ma esagerare no !
    L’economia e il commercio ne stanno subendo un duro colpo , e poi penso che la nostra carne sia parecchio controllata .
    Questo il mio modestissimo parere …

  9. GIOMBAA..ma porca la miseria con internet explorer gli sfondi nn si vedono!!!
    me la stavo menando con gli amici,ma chi non ha Mozilla(o ke altro), nn li vede….PROVVEDIII
    =D
    ciaoo
    daGNela

  10. Cara amica ,
    credo che sia il vostro browser ad avere problemi : qui tutti riusciamo a vedere lo sfondo del mio blog , sia con Explorer , con Mozilla o Netscape .
    Inoltre , la procedura per inserire uno sfondo è abbastanza complicata , quindi occhio se sbagli procedura !
    Se serve aiuto , sai dove trovarmi ! :-)

  11. Ma scusate, dicono tutti che il pollo morto non è contagioso, e se è cotto è completamente sicuro. So’ tutti cazzari??? oppure ci è venuta la mucca pazza e non ragioniamo più???

  12. che disgraziato che sei giombetto!!! hai censurato la parte più importante! quella contro il berluscazzo! ma non mi arrabbierò, lo so che sei diplomatico…. però potevi anche dirmelo invece di dirmi bugie diplomatiche…hehehe…
    vabbè tanti bacini a te e alla bennyna!

  13. Ciao Fiò : si , l’ho datto per evitare altre discussioni :-* (Bacio per farmi perdonare !)

    Buongiorno a tutti voio .
    Sapete , ripensandooci , quello che dite voi è giusto : al momento della cottura ogni virus dovrebbe sparire .
    E’ rassicurante che qualcuno lo capisca , ma tutto ilresto si fa prendere dalla paura , dalle psicosi , e i risultati li vedete ogni giorno alla TV , con i negozianti incazzatissimi che si lamentano del calo vertiginoso di vendite …

    … Ad ogni modo cerchiamo sempre di mantenere la calma !

Scrivi un commento