L'anatema del "gratta e vinci"

La nonna vince 500.000 Euro, la nipote rivendica la vincita e la faccenda finisce in Tribunale: è l’anatema del “gratta e vinci”.

Può sembrare una storia paradossale, ma è accaduta davvero: stando alla ricostruzione, la nipote della signora, insieme al suo ragazzo, sono andati, proprio in compagnia della nonna, ad acquistare un gratta e vinci, rivelatosi poi vincente. Non ci sarebbe nulla di strano se non fosse che le telecamere della ricevitoria avrebbero ripreso l’anziana strappare con forza dalle mani dei ragazzi il biglietto.
I ragazzi non sono certo rimasti con le mani in mano, ed hanno denunciato la nonna: l’intera faccenda è così finita in tribunale dove toccherà al giudice far luce su questa intricata e tortuosa storia.
Invitata al programma “Mi manda Raitre“, per tentare di far luce sulla faccenda, intanto, la signora non intende dividere la vincita con i nipoti, risolvendo “alla buona” la vicenda, senza dover ricorrere al giudice: aldilà della paradossalità della cosa, è l’ulteriore dimostrazione di come il denaro sia capace di sfasciare una famiglia intera. E’ l’anatema del denaro stesso, capace di dividere nonna e nipote, facendole finire davanti ad un giudice per capire chi ha ragione.

E’ proprio vero che non si smette mai di stupirsi!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!