"La bolla dei pensieri": Bar Giomba intervista l'autrice

E’ da poco in vendita su Amazon “La Bolla dei Pensieri”, di Simona Ferruggia, con prefazione di Daniele Giomba: abbiamo intervistato per voi l’autrice. Buona lettura.

Una raccolta di pensieri scritta da una promettentissima giovane autrice Palermitana, che, nonostante la sua giovane età, sta già facendo molto parlare di se per la sua bravura ed il suo stile inconfondibile. Abbiamo intervistato per voi Simona Ferruggia, autrice de “La Bolla dei Pensieri”, prima sua opera con prefazione del Fondatore e Responsabile di “Bar Giomba”, Daniele Giomba. Buona lettura!

– Ciao Simona, grazie per averci concesso quest’intervista. La prima domanda è d’uopo: com’è nato “La Bolla dei Pensieri”?
“La Bolla dei Pensieri” nasce come raccolta di pensieri scritti su un vecchio Blog, a sua volta nato per, come dire… Sfogare “l’impellente necessità” di svuotare la mente e mettere ordine nel caos emotivo. Il Blog nasce nel 2010, periodo in cui ho capito che la scrittura sarebbe stata la mia strada. Viene da se che questo libro rappresenta il primo passo per quel percorso che, si spera, mi porti al raggiungimento del mio sogno!

– Nonostante la tua giovanissima età vanti un Curriculum di tutto rispetto. Vuoi accennarci qualche tua esperienza?
Mi sono diplomata nel 2008 in un corso di studi che non c’entra nulla con la scrittura, con l’intenzione di diventare una criminologa. Nel 2009, ecco la grande rivelazione: semplicemente non era la mia strada! Dopo un periodo di crisi fisica e psicologica, la scrittura è arrivata in mio soccorso,e ciò che, da sempre, è un semplice hobby, si è trasformato nella passione di una vita e nella necessità di farne un mestiere. A quel punto, ho deciso di frequentare un corso di scrittura creativa e sceneggiatura, grazie al quale ho messo a segno un enorme traguardo per la mia “carriera”, scrivendo un’intera sceneggiatura per un lungometraggio. Durante questo corso, ho avuto modo di collaborare e conoscere grandi nomi del panorama artistico italiano, tra cui Fabiana D’Urso, sceneggiatrice e scrittrice, Manlio Mattaliano, sceneggiatore, Davide Venturi, sceneggiatore per la Rai e non solo, e Salvo Toscano, scrittore e giornalista. Successivamente, ho iniziato a lavorare come articolista per il mensile “I Love Sicilia”, e ho iniziato a lavorare alla stesura di questo libro. Negli ultimi due anni, mi sono occupata della stesura del mio primo romanzo, “Il Cuore Segreto”, e, adesso, sono alla ricerca di un editore interessato alla pubblicazione! Inoltre, in questo momento, sto lavorando al mio secondo libro, dal titolo provvisorio “Gli amici di Papà”.

– Quali difficoltà hai incontrato durante la stesura di questo libro?
L’unica difficoltà è stata rendere fluido e facilmente leggibile un’insieme di pensieri che, per loro caratteristica primaria,, erano molto effimeri e confusionari. Quindi, se in un primo momento la necessità di scrivere in velocità e come “sfogo personale” i pensieri che mi “appesantivano” la mente era molto “pressante”, in un secondo momento si è trasformata nella necessità di riordinare i pensieri e creare un “costrutto logico” nel quale il lettore non si perdesse.

– Quali difficoltà incontra un giovane che, come te, vuole intraprendere questa strada?
La principale difficoltà è quella di non aver soldi da investire cosa che, la maggior parte degli editori, si aspetta da te! – Purtroppo, sono in pochi quelli che puntano sugli esordienti, e la stragrande maggioranza degli stessi editori propongono l’acquisto anticipato di un certo numero di copie, e, comunque, una spesa economica non indifferente da parte dell’autore. Visto il momento storico che stiamo vivendo, in cui il lavoro scarseggia, è estremamente difficile che un esordiente riesca a far fronte ad una spesa simile, per cui il “self publishing” sembra la scelta più logica e sensata. La difficoltà principale è trovare qualcuno che ti dia fiducia e che decida di pubblicare il libro.

– Quali sono i tuoi impegni futuri? Puoi darci un’anteprima delle tue prossime opere, o di quelle che hai in mente di realizzare?
(…Sospira…) L’impegno principale, in questo momento, è la promozione de “La Bolla dei Pensieri” su tutti i canali disponibili. Naturalmente, continuerò la ricerca di un editore per il mio primo romanzo, “Il Cuore Segreto”, e di un produttore per la sceneggiatura del mio lungometraggio “Crysanthemon”. Contemporaneamente, continuerò a lavorare sulla stesura del mio secondo libro, “Gli amici di papà”, e, tra qualche mese, dovrebbero iniziare le riprese di un cortometraggio di cui ho scritto la sceneggiatura. Parallelamente, continuerò a lavorare come articolista, come ho sempre fatto.

– Come è possibile acquistare il tuo libro?
Basta andare su Amazon al link http://www.amazon.it/bolla-dei-pensieri-Simona-Ferruggia-ebook/dp/B00LJVW79G/ e procederre con l’acquisto!

– In conclusione, perché la gente dovrebbe leggere questo libro?
Anzitutto perché è scritto con il cuore, senza pretese e senza presunzione, e poi perché è una raccolta di “liberi pensieri” in cui tutti possono ritrovarsi, ritrovare le proprie parole, le proprie emozioni, e, magari, scoprirne di nuove e trovare un mondo in cui sentirsi se stessi!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU INSTAGRAM: Scopri i reel, le dirette e tantissimi contenuti esclusivi! CLICCA QUI!