La fiducia di chi crede in me

La fiducia di chi crede in me

In questo periodo sento forte la fiducia di chi crede in me, e tutto ciò m’inorgoglisce e mi rende cosciente di quanto bene ci sia intorno…

La fiducia è una cosa importantissima, e quando ti accorgi che tanta gente ha fiducia in te, crede in te, crede nelle tue potenzialità, ti rendi conto di quanto tu sia importante per costoro, quanto questa gente creda in te e quanto sia estremamente importante che tu non tradisca mai le aspettative di chi ripone in te le sue speranze, di chi si affida a te perché crede, realmente, che tu possa fare la differenza.

Certo, a pensarci bene è una responsabilità enorme, ma credo che la differenza stia nel modo in cui si affrontano tali responsabilità: da un lato è vero che si tratta di una grande spinta al miglioramento e alla crescita personale, ma dall’altra bisogna sicuramente concentrarsi ma non aver paura ne ansia, altrimenti si rischia di trasformare una grande esperienza di crescita personale in un’esperienza deleteria fatta di perfezionismo patologico e di arrivismo, in un certo qual modo. Non è sicuramente questo il modo per affrontare esperienze importanti come quelle che possono venirsi a creare.

Si può, invece, affrontare il tutto con gioia, motivazione, serietà e con precisi obiettivi che permettano di giungere alla meta: non è poi così difficile come possa sembrare, intendiamoci. Probabilmente, qualcuno penserà che non è certo neppure semplice, e nessuno lo mette in dubbio, ma si può far tanto credendo in noi stessi e ricordandoci sempre dell’importante e preciso compito a cui siamo chiamati.

La fiducia è il più sottile dei nutrimenti per la vita. Se non ti fidi, non puoi vivere veramente. Hai sempre paura; sei circondato dalla morte, non dalla vita. Quando hai dentro di te una fiducia profonda, l’intera prospettiva cambia. Sei a casa, non c’è conflitto. Non sei uno straniero; appartieni al mondo e il mondo appartiene a te.

(Norman Vincent Peale)

Scrivi un commento