La forza di resistere alla distruzione delle proprie certezze

La forza di resistere alla distruzione delle proprie certezze

La forza di resistere alla distruzione delle proprie certezze è rara e difficile da trovare, ma non è così impossibile: in fondo, possiamo sempre imparare!

La forza di resistere alla distruzione delle proprie certezze non è una cosa facile da realizzare, ma è fattibile: ci riflettevo qualche giorno fa, guardando vecchie foto di una vita fa, quando avevo una routine diversa, frequentavo altra gente, avevo davvero altre cose a cui pensare, altre cose a cui credere, altri progetti, altre speranze, e tutte sono andare, rigorosamente, a puttane.

E’ assurdo ed incredibile come di tutta quella gente siano rimaste due, forse tre persone, mentre tutte le altre sono state fatte fuori dagli eventi o hanno preferito “farsi fuori” da sole, forse per codardia, forse per schierarsi, forse per paura di passare dalla parte di un fantomatico torto. Stesso dicasi per gli eventi: tutto è cambiato, tutto si è modificato, tutto è diventato totalmente ed assolutamente diverso: non è rimasto niente di quei progetti, di quei sogni, di quelle speranze, di quegli sforzi fatti per cercare di realizzare e coronare i nostri sogni. Niente, tranne che tristi macerie che vivono in qualche ricordo, in qualche lettera, in qualche scatola perduta chissà dove a prendere polvere.

Se ci pensate, è devastante, fisicamente e psicologicamente, e non posso non ammettere quanto lo sia stato davvero, specialmente nei primi tempi, quando passavo la maggior parte del tempo a piangere, a cercare di far finta che tutto questo non fosse accaduto davvero, comprendendo se e dove avessi potuto sbagliare. Eppure, nonostante tutta la merda con cui ho dovuto aver a che fare, nonostante la sofferenza atroce, nonostante lo schifo impersonificato, sono qui a poterlo raccontare “a posteriori” e a poterci riflettere. 

A dimostrazione non soltanto di come basta darsi tempo ed è possibile raggiungere questo tipo di traguardo, ma anche di come, ancora una volta, come diceva il buon Tiziano Ferro, “se non uccide fortifica!”

2 Commenti

  1. Stai scrivendo troppi post più o meno sullo stesso argomento….
    Cosa sta succedendo nella tua vita? :D

    Panta rei.
    Quanti cambiamenti!!!! E te lo dice uno che detesta i cambiamenti, gli stravolgimenti della vita.
    Eppure….!
    La vita cambia. Anche se non vuoi.

Scrivi un commento