La libertà del distruggersi quando tutti ti dicono di fermarti

La libertà del distruggersi quando tutti ti dicono di fermarti

Anche la libertà del distruggersi quando tutti ti dicono di fermarti è libertà, è “libero arbitrio”: di certo, non si potrà dire che “non lo avevi detto”…

La libertà è far fare all’altro quello che vuole, anche quando sai che si distruggerà e si farà molto male, nonostante tu glielo abbia detto: questa cosa l’ho capita adesso. Tardi, certo, ma l’ho capita: hai molto poco da fare. Quando una persona intende distruggersi, lo farà, che tu lo voglia oppure no, che tu intenda salvarla in qualsiasi modo oppure no: lo farà e basta, perché è la sua vita, che ti piaccia oppure no.

Il tuo compito – neanche tanto obbligato, ad onor del vero – è solamente quello di aprire gli occhi del tuo interlocutore e metterlo al corrente di come i suoi comportamento lo porteranno all’autodistruzione: la tua responsabilità – se tale vogliamo definirla – termina li.

Farà male vedere la distruzione dell’altro, farà male vederlo farsi del male quando altri neppure se ne accorgeranno, ma si chiama “libero arbitrio”, e tu non puoi – e non devi – fare nulla: non è la tua vita e non hai nulla da poter fare o cambiare. Ti farà male restare inerte e non poter fare nulla, ti farà male vedere che nessuno se ne accorge, ma, come dice sempre un mio amico:

Ognuno è libero di pulirsi le orecchie con un colpo di pistola.

L’ho capito tardi, davvero, e se lo avessi capito prima, mi sarei risparmiato tanta sofferenza inutile ed insensata, che ha finito soltanto con il far male esclusivamente a me: nella vita, purtroppo, non sempre abbiamo il potere di cambiare le cose, e mi dispiace dovervi rovinare l’idillio, ma sappiate che “la forza dell’amore”, purtroppo, talvolta non basta. Anzi, non basta quasi mai.

Stai tranquillo: certa gente lo capirà – sempre se lo capirà – solo quando ci sbatterà la faccia a velocità. Solo allora, forse, si creerà il dubbio di aver sbagliato tutto, ma dubito che costoro siano in grado di rendersene conto! (Cit.)

Scrivi un commento