La lotta contro i silenzi e contro il loro peso invisibile...

La lotta contro i silenzi e contro il loro peso invisibile

La lotta contro i silenzi e contro il loro peso invisibile… Un peso che non c’è, che non esiste, che non si vede, ma assolutamente in grado di schiacciarti!

La lotta contro i silenzi e contro il loro peso invisibile… E’ un peso che, paradossalmente, non vedi ma sei perfettamente in grado di sentire, perché lo senti totalmente addosso a te, totalmente su di te, presente, visibile anche se non c’è, tangibile anche se è impalpabile: rimasti fermo, immerso in questi silenzi così pesanti da superare, a volte, perché ti portano alla mente tutti quei pensieri che, durante il giorno, durante il chiasso giornaliero, cerchi di tenere “in secondo piano”, cerchi di tenere a bada, cerchi di tenere in qualche maniera lontani dalla tua consuetudine. E invece, quando arriva il silenzio, quei pensieri arrivano inesorabili e senza capacità di dire NO. Arrivano e basta, e nella eco di quel silenzio si sentono quasi fossero amplificati, quasi fossero il triplo più grandi, il triplo più pesanti da gestire, il triplo più forti da dover fronteggiare.

Ed ecco che parte la corsa a cercare di non pensare, anche se la tua mente, anche se il tuo corpo, sanno benissimo che quei pensieri ci sono, che quei pensieri sono la, quasi ridotti ad icona, ma assolutamente presenti, vivi, e chiedono attenzione, e se cerchi di ignorarli, forse, è peggio ancora: tuttavia, credo che sia proprio la lotta a quel silenzio ad essere, fondamentalmente, errata! E’ proprio il concetto di dover lottare contro qualcosa che rende ancora più complicato dover gestire tutto quanto. E forse, a rigore di logica, anche tutto più “ansiogeno”!

Insomma: cerchiamo di “immergerci” in quel silenzio! Approfittiamone per rilassarci dal chiasso di tutti i giorni, dal costante baccano che fa capo alle nostre vite. E forse, quegli stessi pensieri, silenziosamente, scivoleranno piano verso una dimensione decisamente più gestibile!

Scrivi un commento