La vita ci trasforma, spesso, in ciò che non avremmo mai voluto essere

La vita ci trasforma spesso in ciò che non avremmo mai voluto essere

La vita ci trasforma, spesso, in ciò che non avremmo mai voluto essere: è una legge sadica al quale è davvero difficile sfuggire!

La vita ci trasforma, spesso, in ciò che non avremmo mai voluto essere: come dicevo in apertura, è una legge sadica al quale è difficile sfuggire, ma non è detto che sia per forza qualcosa di negativo. Anzi! Talvolta è proprio questa trasformazione a renderci più forti e resistenti agli urti che la vita non ci risparmia di certo!

Non dobbiamo sempre vedere in negativo questi cambiamenti: io, ad esempio, ho imparato a mie spese a diventare più forte e provare meno dolore e remore su situazioni che non meritano affatto né il mio tempo, né la mia attenzione, né la mia fatica anche solo di pensarci!

Diventi, a volte, inscalfibile, come se fossi di pietra, come se niente riuscisse ad indurre un cambiamento di pensiero: ti rendi conto che tante e troppe cose perdono importanza, perdono fascino, e ti concentri solo su ciò che è produttivo per te e per il tuo futuro. E pazienza se lasci per la strada pezzi di te o del vecchio te che sei stato: in fondo, bisogna lasciare qualcosa di superfluo se si vuole far spazio a parti più forti ed importanti di noi. Ma per riuscirci, devi accettare il fatto che devi toglierti di dosso la vecchia armatura che ti sei portato appresso per tanti anni e con tenta fatica!

Insomma, a conti fatti cambiare non è sempre un male, anche se sei diventato tutto quello che mai avresti voluto essere… Ma è stato necessario, per crescere, per diventare una persona più forte, più matura, in grado di far fronte al dolore e agli imprevisti. Lasci una parte di te sul cammino e corri verso l’orizzonte del tuo personale cambiamento, evidentemente in meglio. È esattamente così che funziona: non ci sono scuse!

Scrivi un commento