La Diaspora dei negozianti Palermitani

La crisi si fa sentire, dobbiamo ammetterlo.
Tutti, in un modo o nell’altro, nell’arco degli ultimi mesi abbiamo rinunciato a qualcosa di "superfluo", di inutile per il nostro budget che, ahimé, è sempre più ristretto per via dei mercati finanziari che colano a picco, con conseguenze dirette sulle nostre finanze.
Sebbene "il peggio sia passato", le vittime della crisi non sono state poche, e così, tra i negozianti Palermitani, è iniziata la "diaspora": sono sempre di più, infatti, i negozianti costretti a chiudere bottega a causa della mancanza di clienti.
E’ una sorta di "Effetto Domino": la crisi dei mercati finanziari si fa sentire sulle famiglie, che sono costrette a "tirare la cinghia" rinunciando a vestiti dai prezzi troppo elevati o alle firme. Di conseguenza, i negozi chiudono: manco a dirlo, i primi a farne le spese sono state le "firme" del Centro Storico, ovvero, quella parte di Palermo che, fino a qualche tempo fa, era riservato ad una elite di privilegiati che potevano spendere.
Ma la crisi, un pò come la famosa "Livella" del buon Totò, pareggia tutti i conti, e non bastano le promesse di sconti e ribassi per far tornare la clientela, sempre più bisognosa di risparmiare e sempre più presente nei mercatini rionali, dove si può trovare di tutto a prezzi praticamente stracciati.
Non c’è molto altro da dire: bastano i cartelli per le strade, ormai sempre di più, che annunciano la chiusura di negozi storici, che hanno segnato intere epoche della città, come interi capitoli di un libro che si chiudono.

Peccato non ci sia il lieto fine!

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No cliccando sull’immagine.

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

 

2 Commenti

  1. le famiglie frenano le uscite riducendo i consumi. niente pregiati e fregiati vestiti made in italy, ma più economici capi da mercatino prodotti in qualche angolo d’asia per quattro soldi da un operaio senza diritti. sarà anche triste, ma è la famosa legge del mercato che la stragrande maggioranza ostenta come unica via percorribile. insomma, stavolta i comunisti non c’entrano :)

Scrivi un commento