L'equilibrio interiore e la fonte primaria della serenità

L'equilibrio interiore e la fonte primaria della serenità

L’equilibrio interiore, a ben pensare, può essere vista come la fonte primaria della serenità, perché quando si sta bene con se stessi, si sta bene con il mondo!

L’equilibrio interiore è un auspicio al quante tutti cerchiamo di ambire: in fondo, chi vorrebbe vivere una vita di sofferenze, di ansie e di paure? Probabilmente neppure il più sadico dei masochisti: eppure, nonostante si dia spesso per scontato, trovare quest’ambitissimo equilibrio non è mai facile ne immediato, e spesso richiede grandi sforzi interiori e personali, grandi necessità di discernimento, di scelta e di azione, mentre si fa il possibile per trovare quella particolare “combinazione” che ci permetta di star bene con noi stessi, e, conseguentemente, con gli altri.

E’ chiaro e risaputo, infatti, che riuscendo a star bene con noi stessi, senza paure, senza dolori, senza particolari rimuginii deleteri, riusciamo ad “incanalare” quanto di meglio di ci sia e lo trasformiamo nella migliore delle energie produttive, adatte a permetterci di raggiungere i nostri obiettivi senza mai perdere di vista l’obiettivo finale, ovvero quello di perseguire i nostri bisogni e le nostre speranze, anche quando tutto sembra perso, anche quando si giunge ad un livello no indifferente di stanchezza e frustrazione, anche quando si vorrebbe mollar tutto ma ci si guarda indietro e ci si rende conto di quanta strada si sia fatta.

Ecco, la chiave per farcela è star bene con noi stessi, perché è solo trovando quel giusto equilibrio dentro di noi che possiamo ambire ad essere in equilibrio con il mondo che ci circonda, con la gente, con la nostra consuetudine e routine: non perdiamo mai di vista, quindi, i nostri obiettivi e il nostro personale equilibrio.

Sarà una grande soddisfazione farcela, ma, ancor di più, sarà una grande soddisfazione conquistare il nostro personale benessere. E di questi tempi, decisamente, non è poco!

Scrivi un commento