L'Eterno Riposo? Non a Palermo!

Ci si immagina, solitamente, che la morte equivalga ad un riposo eterno e, finalmente, duraturo, dopo tanti anni di sudore e sacrifici. Altrove, forse, ma a Palermo non è così…

Che begli argomentini lieti e felici…

…Eh lo so, avete ragione, ma è di questi giorni la notizia secondo cui nei cimiteri palermitani ci siano centinaia di salme che ancora aspettano una collocazione, stipate nei magazzini. Ovviamente, oltre a tutto questo, come se non fosse già abbastanza, non consideriamo che il forno crematorio non funziona e che, quando funzionerà, le cremazioni costeranno 7 Euro in più rispetto agli scorsi mesi!

Ah già, e poi c’è quel discorso relativo alla mancata manutenzione dei cimiteri stessi: il personale scarseggia, e così nessuno si prende la briga di mantenere in ordine, spazzare, e rendere il cimitero un posto… Civile!

Spesso, si crede che con la morte una persona si riposi, per sempre: purtroppo a Palermo non è così. Dopo anni di sacrifici, sudore e difficoltà, i guai proseguono anche da morti, non soltanto per il povero estinto, che resta chiuso in un magazzino, ma anche per i parenti, che devono correre appresso alla burocrazia e ai disagi di questa città.

Altro che “Eterno Riposo”: riposo si… Ma quando (e se) sarà possibile!



1 Commento

  1. Pingback: L'Eterno Riposo? Non a Palermo! (Parte #2)

    […] Qualche giorno fa avevamo parlato delle difficili condizioni che la famiglia di un defunto si trova ad affrontare, a Palermo, nel momento del trapasso: vi proponiamo, oggi, una storia che testimonia, ulteriormente, queste gravi difficoltà. […]

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!