Lettera d'addio alla TV Analogica

Sembrerà banale, stupido se volete, ma ho deciso di scrivere una lettera alla nostra, vecchia, cara TV che, da domani, non sarà più la stessa!

3/7/2012

Cara TV,

tra oggi e domani non sarai più la stessa: il futuro s’impossesserà di te, e la tua parte “anziana” se ne andrà. Spegneranno, proprio tra oggi e domani, l’ultimo ripetitore, quello della mia città, lo storico ripetitore di Monte Pellegrino, e poi tutto sarà, improvvisamente, diverso.

Lo so: lo so che il cambiamento è già iniziato da qualche anno, ma m’impressiona sapere di essere tra i testimoni di un cambiamento epocale. Così come i nostri padri, e i nostri nonni, ci raccontano dell’avvento della TV a Colori, o dell’avvio del “Secondo Canale”, noi racconteremo ai nostri figli l’avvento del Digitale Terrestre.

Penso a quanta storia è passata da quei ripetitori a cui, uno ad uno, è stata staccata la spina: quanti ricordi, emozioni, paure, sgomento, lacrime, gioia, dolore è passato dalle antenne sui palazzi, sempre pronte a dondolare quando il vento soffiava più forte, e la tv si vedeva “sfarfallante”.

Da oggi non sarà più così: l’HD, la “Pay TV”, il “16:9”, il 3D hanno ucciso la semplicità di quell’emittenza che, pur nella sua praticità, riusciva a fornirci ugualmente tutto ciò di cui avevamo bisogno. Al mattino, ci svegliavamo ugualmente con il notiziario, e la sera andavamo a letto con la sigla del Maurizio Costanzo, anche se non era in “HD 1080p” e, anzi, alle volte ci faceva davvero imbestialire, specialmente quando qualcosa sul canale non andava, e rimanevi con una notizia “a metà”!

I bambini guardavano “I Puffi” e si divertivano, anche se non erano in 3D, ma l’Italia andava avanti lo stesso. Quell’Italia dei quiz, di Mike e di Enzo Tortora, della Ruota della Fortuna e di OK Il prezzo è giusto!

E poi, quanti telefilm, quante risate, quante lacrime: ma ti ricordi quanta storia è stata scritta nelle singole città grazie all’emittenza privata?

Certo, alle volte si vedeva male, malissimo o proprio non si vedeva ma, almeno a Palermo, di emittenti private ne sono passate davvero tante, e alcune di loro hanno segnato la storia di questa città, martoriata come il pugile sanguinante a bordo del ring.

Quante risate con il cabaret, che sfornava i comici di oggi: quei comici che proprio nell’emittenza privata hanno cominciato, e che oggi continuano a farci ridere. Piccole e grandi emittenti, per la maggior parte ormai inesistenti, che restano ancora vive nella storia di ognuno di noi!

E ora arriva il Digitale: non ci sarà più un canale privato che sfarfalla, o  un TG con problemi di trasmissione. Come un uomo giunto al suo ultimo giorno di lavoro, ti accingi a scomparire, quando un tecnico di emissione sfiorerà un pulsante, e il tuo segnale, l’ultimo, si perderà nell’etere ma, stanne certa cara TV, nei nostri cuori resterai sempre quel focolare sfarfallante che ha scritto la nostra storia di Uomini Italiani e, forse, ha contribuito al nostro spirito di patria.

4 Commenti

  1. Pingback: upnews.it

    Lettera d’addio alla TV Analogica…

    Sembrerà banale, stupido se volete, ma ho deciso di scrivere una lettera alla nostra, vecchia, cara TV che, da domani, non sarà più la stessa! 3/7/2012 Cara TV, tra oggi e domani non sarai più la stessa: il futuro s’impossesserà di te, e la tua parte …

  2. Pingback: diggita.it

    Lettera d’addio alla TV Analogica…

    Sembrerà banale, stupido se volete, ma ho deciso di scrivere una lettera alla nostra, vecchia, cara TV che, da domani, non sarà più la stessa! 3/7/2012 Cara TV, tra oggi e domani non sarai più la stessa: il futuro s’impossesserà di te, e la tua parte …

  3. Pingback: ZicZac.it, clicca qui e vota questo articolo!

    Questo articolo è stato segnalato su ZicZac.it….

    Sembrerà banale, stupido se volete, ma ho deciso di scrivere una lettera alla nostra, vecchia, cara TV che, da domani, non sarà più la stessa! 3/7/2012 Cara TV, tra oggi e domani non sarai più la stessa: il futuro s’impossesserà di te, e la tua parte …

  4. Pingback: notizie flash

    Lettera d'addio alla TV Analogica…

    Sembrerà banale, stupido se volete, ma ho deciso di scrivere una lettera alla nostra, vecchia, cara TV che, da domani, non sarà più la stessa! 3/7/2012 Cara TV, tra oggi e domani non sarai……

Scrivi un commento