Lettera per te , "col senno di poi" ...


Una lettera per te , adesso che tra noi esiste solo il “senno di poi” , e nulla di più ci unisce , e nulla ci da ancora quella spinta e quel silenzio in cui trovavamo parole per stringere forte a noi le mani , quando fuori c’era freddo e buio , e le luci arancioni dei lampioni illuminavamo intorno quel freddo che c’era , quella sera in cui mi dicevi “adesso è tardi , devo andare , ma ci vedremo domani” , in cui mi stringevi forte al cuore , e ti sentivo su di me , e poi mi dicevi “ti amo amore mio” , e io ero felice di poter sentire il tuo viso su di me , le tue mani stringermi forte , ed insieme volare con la fantasia e i pensieri , volare nelle nostre emozioni , viaggiare nelle nostre anime , perderci e poi ritrovarci ancora più uniti , mentre il tuo cuore batteva forte insieme al mio , all’unisono del tempo , come quando era estate , e io e te eravamo sulla spiaggia che era rovente sotto i nostri piedi , oppure mentre passavamo i pomeriggi , come quel sabato pomeriggio , in riva alla spiaggia , a camminare , a fotografare , ad immortalare quei momenti che sarebbero stati gli ultimi insieme .
Sai cos’è , anche se ormai ci ostiniamo di cancellarci a vicenda , da quel diciassette agosto , nulla è stato più lo stesso , nemmeno tu , mentre il ricordo di noi diveniva solo una lacrima che si perdeva lontana , che si perdeva come una foglia quando piove e si alza il vento , e i pensieri somigliano tanto a quelle gocce di pioggia che bagnano i vetri , e i pensieri diventano solo un attimo di batticuore , nel risentire ancora il tuo odore , il tuo profumo nell’aria , e mi sembra di averti accanto , ma so bene che è la mia amica illusione a darmi compagnia nelle giornate , ormai divenute tantissime , che passiamo senza di noi , senza di te e senza di me , anche se so che tu sei di certo più testarda di me , più decisa , più caparbia nel cancellarmi , mentre io rimango ancora qui a farmi del male , anche se si fa fin troppo facile a dire “cancella” , a dire “basta , toglimi dalla tua vita” . Che ti devo dire ? Brava se ci riesci così facilmente , brava se riesci a baciare un altro guardandolo negli occhi e non avendo ancora me davanti , brava se riesci ad addormentarti su un altro cuore , e svegliandoti non chiamarlo come mi chiamavi tu , non pensando che sia io , non credendo che per un attimo tu sia con me .
Brava se riesci , brava se sei riuscita a cancellare tutto in maniera così facile : il problema di fondo , che tu non hai mai capito purtroppo , anche adesso che finalmente tu , e chi per te , siete arrivati al vostro scopo , ovvero quello di annullarmi , è che tutti e due abbiamo sempre voluto la stessa cosa , anche adesso che siamo due estranei , pure ora che io non so più chi sei , e tu non sai più chi sono io , anche adesso che qualche amico blogger , osservandomi , mi dice “sai , sembrerebbe proprio che ti stia passando” , quando invece , tentiamo solo di nascondere , occultare la realtà dei nostri giorni : forse , anche tu come me la sera , prima di dormire , preghi per ritrovarmi , preghi e ci credi in fondo al cuore , anche se tenti di mentire a te stessa , pensando che io non ti riguardo , pensando che tu non esisti , pensando che sono solo un ricordo , pensando che io non esisto più , e magari , come me , tenti di sforzarti nell’annullarti , nel distruggere il pensiero , il ricordo , e vorresti telefonarmi , ma poi tutto ritorna più vivo che mai , e non lo fai , facendoti ancor più del male , ferèndo la tua anima , distruggendo la tua pace , e quando poi riguardi la nostra foto , quando poi riascolti la nostra canzone , o riguardi il video che avevi sul videofonino che ormai non usi più , e mi rivedi ancora tra le tue mani , avresti solo voglia di urlare la tua rabbia , avresti solo voglia di frantumare l silenzio , di distruggere , di far esplodere quegli spazi immensi che ci sono tra noi , e avresti voglia di vivere ancora quella bellissima “favola blu” che era il nostro amore , che era la nostra vita insieme .
Ma poi , la tua superbia , la tua arroganza torna troppo presente , e torna a tormentarti , distruggerti , e blocca quel pensiero che avevi fatto , quella voglia di stringermi forte a te .
Sai una cosa ?
Ieri rileggevo quell’SMS che m’inviasti in Novembre , in cui mi hai detto : “so che mi cancellerai dalla tua vita , ma io ti vorrò bene per sempre” , e poi ti rivedo adesso , all’ombra di tutto quanto , all’ombra delle e mail che mi avevi scritto , delle frasi dolci e carine che ora sanno tanto di rancore , di dolore e di “fine speranza” , di rassegnazione , e credimi , è una sensazione che non si vorrebbe mai provare , ma purtroppo , alla fine , quando viene sera , ci ritroviamo sempre da soli , e quel che vorremmo , in fondo , è la stessa cosa : continuare ad amarci , ma perchè non siamo accanto ? Perchè non siamo vicini se questo è il nostro destino , quello di stare insieme per sempre ?
Se siamo capitati sulle nostre strade , sono certo che non è stato per caso , e te l’ho detto tante volte , ma allora perchè non torniamo a volare insieme , con i nostri baci e le carezze che il tempo e il rancore ci nega ?
Non so se a te è mai capitato fino ad adesso , ma tante volte ti rivedo in altre donne , specialmente in una : c’è una ragazza che vedo spesso , in quanto commessa di un centro commerciale , che ti somiglia tantissimo , e quando la vedo piango sotto gli occhiali da sole .
Si , piango : cos’è , non si può ? Perchè un uomo non può piangere ?
La gente che mi vede , che mi conosce , pensa che io sia un ragazzo felice , ma è superficiale , e si ferma solo all’apparenza , sol perchè vede di fronte a se un ragazzo alto , bello , e le ragazze ai tavoli dei bar si girano all’unisono a guardarmi , ma nessuna nota che sotto gli occhiali da sole sto piangendo , e sotto la mia eleganza , la mia bellezza che molti dicono abbia , c’è un ragazzo che sta tanto soffrendo , che tante volte avrebbe voglia di venire li da te anche solo per dirti “ti amo” , e poi tornare alla mia vita , al mio tempo , e ai miei mille impegni in agenda , felice come sono di averceli .
Quando qualche tempo fà ho letto che “la gente che soffre per amore si stracarica di lavoro per non pensarci” , ho pensato non fosse un buon metodo , ma ora posso dire che funziona .
Stare per tredici ore davanti ad un PC , a lavorare , parlando con chi ti sta accanto , risolvendo , ingegnando , studiando e riflettendo , ti aiuta ad arrivare a casa praticamente distrutto , con gli occhi come due palle da golf , giusto per cenare e poi andare , finalmente , a riposare !
Come ti dicevo , c’è sempre quella ragazza davanti alla cassa , che ti somiglia tantissimo , e di cui ti ho tanto parlato : mi sono ripromesso di non entrare più in quel negozio , perchè non posso star male nel vederla , e poi piangere sotto gli occhiali , fingendo che sia tutto okay , ma con la voglia di venire li da te , e raccontarti la mia vita , e stringerti , baciarti , amarti , e voler continuare per sempre a vivere e sperare che tu sia mia , perchè in fondo quell’amore che è in me , credimi , è anche in te , anche se neghi sia così , anche se tenti di reprimerlo , ma lui no : lui è più forte e continua a pulsare per uscire , fin quando un giorno capirai che l’unica cosa che volevo da te , era amarti per sempre , amarti , darti quella gioia che trovavi in me .
Non so è così , ma voglio farti riflettere : parlavo con un amica , e mi ha detto : “sai , io mi sono lasciata da otto mesi , eppure mi vedo ancora con il mio ex , e credimi , è una grande sofferenza : si , è vero , tentiamo di fare gli indifferenti , ma se una donna ci prova con lui , io soffro e reagisco , e lo stesso fa lui … Insomma , saremo anche semplici conoscenti , ma c’è sempre quel “quid” tra noi” …
Non so se anche tu preghi per me , ma voglio illudermi , e credermi che stai solo fingendo , quando in realtà mi ami ancora . E’ questa la preghiera che rivolgo ogni sera a Gesù .
Chissà se il tuo cuore si ricorda di me …

Una favola blu
(Claudio Baglioni)

Una tavola blu il mare ,
con tante barche laggiù
forse l’estate è già qui …
C’è il sole ma non per tutti è così ,
stesse facce vedrò ragazzi
che si ritrovano qui …
Un grande prato sarà la spiaggia
quando la sera verrà …
Una favola blu
il tuo amore per me ,
penso e ripenso che ormai
ho perduto te …
Mare sempre più blu colori
e una canzone per me …
Quante ragazze laggiù
ti penso ora mi manchi di più …
Era grande così l’amore
forse più grande di te …
Eri sincera lo so ma il tempo
forse ha tradito il tuo cuor …
Una favola blu
il tuo amore per me …
Penso e ripenso che ormai
ho perduto te …

(Postilla aggiuntiva delle ore 20.27 : Ma tanto , a che vale che io ti dica queste parole dal cuore , se so che non le leggerai ?)

5 Commenti

  1. Caro Giomba (ma come ti chiami?)…tutte le volte che ti leggo mi ritrovo stupita a pensare…a un ragazzo che provo ad immaginare, che sta soffrendo e tanto per amore…che è evidentemente intelligente e scrive parle come queste.
    Santo Dio questo amore! ma perchè ci fa così bene e così male?
    Spesso mi chiedo se sia la nostra unica reale ragione di vita, per alcuni non lo è, per la maggior parte delle persone credo di si.
    Sai hai ragione, è difficile immaginare un uomo che piange per amore, non perchè stia piangendo, ma proprio perchè piange per AMORE!!
    Questa settimana ho visto per giorni interi un mio carissimo amico piangere disperatamente per una moglie che se n’è andata, e lo guardavo stupita, perchè lo conosco da sempre e mai avrei pensato che potesse piangere per una donna.
    Le donne sembrano più fragili o dalla lacrima più facile, forse oggi siamo più “forti”..non so, so che se tanto io, come tutti, tanto ho pianto per amore, oggi penso che non voglio doverlo fare mai più, non voglio permettere a nessuno di farmi mai più quel tipo di male.
    Ma ognuno ha il suo vissuto ed il suo modo di affrontare le gioie e i dolori che la vita ci porta.
    Oggi in questa giornata(ccia) ho affittato un film, credevo fosse una di quelle commediole zuccherose, invece mi ha stupita.
    La protagonista del film ad un certo punto dice al suo nuovo amore che sta passando un momento difficile: “ORA FERMATI, HAI 5 MINUTI PER CROGIOLARTI NELLE DELIZIOSE VOLUTTA’ DELLA SOFFERENZA. GODITELA. ABBRACCIALA. POI ABBANDONALA E PROCEDI”.
    Mi ha dato da pensare a quante volte, a quanto spesso, a quanto per troppo tempo ho abbracciato come una coperta di linus la Sofferenza.
    Ora la devo abbandnare e procedere.
    Non conosco te, la tua storia, il tuo amore, il tuo dolore….ma ti auguro di riuscire a guardarlo in faccia, per tutto il tempo necessario, e poi lasciarlo scivolare via.

  2. Ciao Giomba,Buona pasqua(anche se só che di bella nn ha avuto niente)..
    Da tempo che nn commento,má vi leggo ogni giorno…
    Un pó la tua storia giá la só, sono sicura che anche Benny stia soffrendo molto xke lo dimostrava da quello che ti scriveva,l’ho ha dimostrato sempre e ti vuole bene,má di sicuro che ci sono state molte momenti brutti e ha voluto allontanarsi chissá un pó per pensare e cercare di chiarire…
    Io vorrei darti un consiglio cerca di nn soffocarla(lo só che stai male xke l’ami)peró cerca di capire un pó,di darci del tempo e chissá un giorno sia lei stessa a chiamarti per parlare…
    Non credo che giá ci sia un’altra persona nella sua vita,quindi abbi fiducia in lei…
    Só cosa vuol dire soffrire per amore,só cosa state passando entrambi,má cercare di darvi un pó di tempo e sopratutto di parlare per chiarire…
    Cercate di dimenticare il passato e ricominciare daccappo,senza pensare al passato…
    Per te Benny: lo só che nn ci conosciamo e che nn devo darti dei consigli,má sono una donna come te e só nel fondo quanto soffri,ti auguro davvero che ritrovi la tua tranquillitá e cercate di chiarire tutto..
    Vi auguro davvero che un giorno possiate dimenticare tutto quest’oggi e iniziare una vita insieme…
    Un bacio.

  3. Ciao amici ed amiche .
    Dunque , prima di rispondere ad ognuno di voi , vorrei dirvi una cosa : non avrei mai aspettato di ricevere dei commenti così belli , così profondi come i vostri .
    Lo speravo , davvero , e sono qui , davanti a me . Forse , dire “grazie” è riduttivo , ma vorrei davvero tanto stringervi la mano e ringraziarvi .
    Peccato che posso farlo solo virtualmente :-)

    Ciao Simona : anzitutto vorrei dirti che io mi chiamo Daniele , e se leggi i miei “cenni da blogger” sulla sinistra del tuo schermo , alla sezione “Il Giomba si presenta ai bloggers di Tiscali” , scoprirai tante altre cose di me :-)
    Grazie di quel che hai scritto : credimi , io soffro veramente tanto , e mi sembra che la mia sofferenza si perda in una strana onda d’indifferenza , che vorrei davvero non ci fosse …

    Ciao Ros : ti ringrazio di aver scritto nuovamente dei commenti , ma sopratutto , ti ringrazio che tu lo abbia fatto proprio in questo post , al quale , ti ripeto , tengo veramente tanto !
    Che dirti di più ? Vorrei solo poter abbracciare quello che fino ad otto mesi fà era il mio amore , tutto qui .
    E pensare che oggi sono otto mesi precisi che mi ha detto “addio” …

    Ciao Peppino : no , non credo sarebbe una buona idea … Di certo , la situazione si complicherebbe ulteriormente , e di certo non ne ho bisogno :-)))

    Grazie a voi , davvero …
    Un bacio :-*

Scrivi un commento