Ma che senso ha?

Ma che senso ha

Ma che senso ha? E’ la frase che mi ripeto più spesso ultimamente, specie considerando che non riesco a trovare nessuna risposta sensata…

Ma che senso ha? Me lo sto chiedendo spessissimo in questo periodo, me lo domando costantemente, e, nonostante tutto, non riesco a trovare una risposta, nonostante io mi sforzi di cercarla, nonostante io cerchi di scavare nel profondo cercando di capire qualcosa che, concretamente, neppure riesco a capire.

Mi domando che senso abbiano tante cose, che senso abbiano certi comportamenti, certi modi di fare, certe esperienze vissute, certe gioie provate rivelatesi totalmente fasulle, e cerco di capire cosa possa essere andato per il verso sbagliato, cosa poteva andare diversamente, cosa potevamo rendere migliore, e ancora non riesco a capirci niente, e ancora non trovo una sola ragione, un solo senso compiuto in tante e fin troppe cose.

Le parole lasciano vuoti dentro che non passano con il tempo, ed i perché si susseguono ad altri perché, e le spiegazioni che cerchi e non trovi ti fanno male, ti distruggono un po per volta, e non senti altro che il peso di questo tempo e di questo vuoto che continua a far male un po per volta, ma che non ti risparmia realmente nulla.

Avresti solo la necessità di rendere tutto chiaro, di rendere tutto a misura d’uomo, a misura d’un cuore che lascia le sue sofferenze nel silenzio della routine giornaliera, ma cosa puoi fare, cosa puoi sperimentare, cosa puoi chiedere oltre se non che tutto finisca e che cominci una serenità che no senti più da fin troppo tempo?

Basterebbe poco per sentirsi a casa, per sentirti più felici, più completi, maggiormente presenti ad una migliore realtà, ma… No, non cambia niente: devi sempre sperarci, ma questo tempo non sembra voler sentire ne ragioni ne speranze…

Scrivi un commento