Mi ricorderò di questo tempo, e forse ne riderò...

Mi ricorderò di questo tempo e forse ne riderò

Mi ricorderò di questo tempo, e forse ne riderò… Non so se mai arriverà quel momento in cui potrò ridere del vuoto di questo tempo così monocromatico!

Mi ricorderò di questo tempo, e forse ne riderò… Osserverò la vita al passato e mi ricorderò di giornate grigie, del piattume della routine quotidiana, del tempo, delle attese infinite alla ricerca di una svolta, di un cambiamento che sia unico e che sia degno di essere chiamato tale.

Chissà, forse sarò in grado di sorridere e ripensare che, forse, non era poi così brutto, o forse, semplicemente, mi ricorderò di tante e diverse fasi transitorie della mia vita e del mio tempo, come cambiano le epoche, le stagioni, la gente, gli sguardi, i rapporti, e così, forse, cambia pure la vita e le persone che la riempiono o cercano di renderla un po più serena, un po più vivace, un po più limpida.

Non so neppure se, realmente, potrà mai arrivare un giorno che appare sempre così lontano, così silenzioso, così tremendamente perduto verso l’orizzonte della vista e della mente, e intanto ci si accorge che questo tempo sta passando, e si resta in attesa di neppure sai bene che cosa, come se la vita potesse cambiare strada, potesse permetterti di guardare le cose diversamente, potesse permetterti di andare oltre con la mente, con il tempo, con le parole, con i fatti.

Cerco, da qualche parte, qualcosa che mi convinca che il tempo e le strade possano permetterci di osservare il mondo e le giornate da un’ottica diversa, da un tempo più consapevole di quel che possiamo fare e di quello a cui aspiriamo, ma a volte è davvero difficile credere che qualcosa, per magia, possa cambiare ed evolversi in positivo…

Vivi con pazienza.
Sii forte.
Credi in te stesso.
Non sei in ritardo e non sei in anticipo.
Sei nel tuo tempo.

Scrivi un commento