Miss... scervello (per capirci di più)

Mi ricollego ironicamente agli articoli di Arianna Quartararo, visibili QUI e QUI per dire la mia su Miss Italia.
Non potevo esimermi dal farlo come critico televisivo (prima) e come spettatore (dopo): ebbene, io "Miss Italia" non lo guardo più da anni.
Direte voi "che bella scoperta": per carità, nulla contro la kermesse che da 70 anni sforna visi brillanti, occhi lucenti e sorrisi da "pin – up", ma, come dicevo qualche giorno fa proprio in uno dei due pezzi di Arianna, è ben lontana dalla natìa "Cinque mila lire per un sorriso".
Sarà che cambiano i tempi, gli stereotipi, la società, ma la manifestazione convince sempre meno: penso che, ormai, venga classificata alla stregua dei "reality show", usati come "trampolino di lancio" per sfondare nel fatato mondo della TV e dello spettacolo: chi ha davvero talento viene sempre, maggiormente, messo da parte, in sostituzione di chi ha il più bel viso, di chi è più provocante e di chi, in generale, "buca" maggiormente lo schermo.
Lo dimostra, ad esempio, uno dei tanti episodi accaduti a Miss Italia di quest’anno: facendo zapping, tra un programma e un’altro, mi sono imbattuta in una ragazza in preda al pianto più disperato, che lanciava "occhiate assassine" modello "fulmine" nei confronti della giuria. Interpellata dalla conduttrice del programma, Milly Carlucci, sul perchè del suo pianto, la ragazza ha detto "perchè mi sento sminuita. La giuria mi ha dato "6" e mi ha tarpato le ali!"
Chissà, forse aveva davvero ragione a sentirsi "sminuita": trovo già orrendo, ma questa è una opinione personale, che una giuria dia dei voti a delle ragazze. Soltanto questo lo trovo già "aberrante" ma, aldilà di questo, noto che, come dicevo qualche giorno fa, quest’anno si è tentato di trovare l’equivalente del’"Effetto Bonolis" a Sanremo: svolta epocale, con la conduzione, per la prima volta nella storia della Manifestazione, di una donna, Milly Carlucci, che ha voluto delle novità, ovvero meno serate e meno ragazze maggiormente selezionate alla fonte.
Si, la manifestazione è bella, ma le gaffe, come la nostra amica Arianna ci ha ben descritto nei suoi pezzi, non sono mancate, e poi gli orari del programma sono stati davvero da folli!

Insomma: non domandatevi, quindi, perchè la gente non segua più Miss Italia: se proprio cercate una risposta, chiedetela alla Miss di quest’anno, che in un’intervista ha affermato: "Ci speravo. Io mi sono messa in gioco, non so cantare né fare l’attrice né ballare, però ho cercato di dare il massimo, superando me stessa".

Andiamo bene…

4 Commenti

  1. Stavo facendo zapping e ne ho visto 2 minuti con mio figlio di 7 anni. Sai cosa mi è piaciuto?
    Quando lui mi ha chiesto: “Mamma, ma quesssto é un concorsssso di bellezza?” “Sì” “Allora mamma, lo vinci tu, perchè a te, al concorsssso di bellezza, non ti batte nesssssuno!” E io mi sono sentita bella davvero, DENTRO, per lui…
    Quanto al resto, concordo pienamente con il tuo post.

Scrivi un commento