Nei silenzi della notte, nei pensieri di ogni giorno

Nei silenzi della notte nei pensieri di ogni giorno

Nei silenzi della notte, nei pensieri di ogni giorno, ripercorrendo una vita passata e correndo in una vita presente senza un attimo di respiro…

Nei silenzi della notte, nei pensieri di ogni giorno, ripercorrendo a memoria momenti che la mente ha abbandonato, ma che il cuore, talvolta, torna a far vivere, anche quando sai perfettamente che non serve a nulla tranne che a farti male…

…Eppure, per un solo istante, per qualche istante, vorresti ancora sentire la splendida magia di quei momenti in cui tutto era diverso, in cui la sera aveva odori e colori diversi, fatti di sorridi, di calma, di pace, di futuro, di speranze, di progetti, e tutto, in qualche maniera, aveva una diversa connotazione, un diverso modo di essere un diverso modo di raccontarsi!

Le sere erano brevi, ma intensamente vissute, e si sognava di vivere insieme, sperando di avere una casa per coronare i nostri sogni: poi, d’un colpo, i sogni sono stati ammazzati, e non è rimasto niente tranne me stesso… E non riesco a non provare rabbia per quel tempo buttato, sprecato appresso ad un niente sotto forma di illusione, come se fosse divertente rubare il tempo migliore ad una persona, sapendo che quel tempo non tornerà più. E mentre tutti gli amici di un tempo, adesso, hanno coronato il loro sogno, perché hanno vissuto amori reali e degni di essere chiamati tali, e non certo basati su una gigantesca presa in giro, il tempo che mi è stato tolto non tornerà più indietro, e resta solamente da ricordare, da ripensare a quel tempo in cui tutto sembrava perfetto, cullati dalla meravigliosa illusione del non sapere che, in fondo, era tutta una grande falsità.

E così ci si ritrova soli, adesso, a rivivere le stesse strade e gli stessi luoghi, cercando risposte a perché che solamente il tempo, forse, può dipanare…

Scrivi un commento