Non ho voglia

Non ho voglia

Non ho voglia di parlare, di dover sempre spiegare tutto, di cercare sempre di essere compreso, di pensare agli altri quando nessuno se ne frega di me…

Non ho voglia. Semplicemente non ne ho.

Non ho voglia di parlare, di buttare parole al vento per persone sorde ed immeritevoli, di sperare sempre in un niente, di cercare sempre di farmi capire per paura di essere frainteso, di dover sempre cercare di essere per tutti quando nessuno è mai per me, di pensare sempre gli altri quando tutti se ne fregano.

Non ho più alcuna voglia di buttare il tempo appresso ad illusioni, di vivere fingendo che vada, sempre, tutto bene, di guardarmi intorno e non trovare niente di quel che cerco, di sperare, sperare, sperare e alla fine non ottenere mai nulla, di buttare all’aria tutto ogni santo giorno e tutte le volte che la sola cosa sensata che mi viene da fare è urlare anche se mi rendo conto che non serve assolutamente a niente…

Non ho più nessuna voglia di accontentarmi, di amare senza mai pretendere, di avere “basse pretese”, di dovermi accontentare senza battere ciglio, di non far discorsi perché “tanto non serve”, di cercare di essere sempre la persona migliore del mondo quando gli altri vivono esattamente per come sono, stronzi e no, e se ne fregano totalmente di quello che le persone pensano, dei canoni di comportamento, del mondo, delle regole, del giusto comportamento da ottenere. Loro no, non si creano problemi: per loro non esiste ostacolo che possa frapporsi tra i loro deliranti bisogni e le strade per soddisfarli, a qualsiasi costo, in qualsiasi momento, in qualsiasi modo.

Si, mi sono stancato e non ho più voglia di nulla di tutto questo. Non so neppure cosa desidero davvero, ma, in compenso, so esattamente cosa non voglio, e la lista è fin troppo lunga…

Scrivi un commento