Non sono più quello di un tempo: cercate di non dimenticarlo!

Non sono più quello di un tempo cercate di non dimenticarlo

Non sono più quello di un tempo: cercate di non dimenticarlo! Io non ho più paura di voi, miserabili scarafaggi senza spina dorsale che altro non siete!

Non sono più quello di un tempo: cercate di non dimenticarlo! Non ho più nessuna paura di voi, miserabili scarafaggi senza spina dorsale che, per anni, avete cercato di incutermi terrore con le vostre trappole psicologiche, le vostre minacce, il vostro becero bullismo spicciolo, il vostro infinitesimale bisogno di sentirvi superiori in qualche maniera. No: avete sbagliato persona e luogo. Io di voi non ho più alcuna paura, e non ne ho più perché non sono più quello che ero!

Ho imparato, anzitutto, a lottare contro le mie stesse paure, contro il mio stesso bisogno di avere risposte, di non potermi accontentare di quello che i miei occhi vedevano, e state certi che nessuno di voi miserabili avrà più modo di incutermi terrore. Nessuna delle vostre stupide frasi, nessuna delle vostre facce imbruttite mi farà scappare via di un solo millimetro: non avete più davanti la persona che avete imparato a conoscere, ma una persona che si è costruita da sola la propria corazza, e ha fatto tutto il modo ed il possibile per renderla sempre più forte contro di voi, stupidi vermi senza coraggio!

No, la mia corazza non mi ha imbruttito ne mi ha fatto chiudere, ma, al contrario, è servita a darmi ancora più forza contro di voi, che pretendete di sentirvi immortali, che pretendete di sentirvi in grado di decidere del destino e della pace della gente. Voi, stupida gente limitata che si crede forte dietro il vetro di uno schermo, dietro la minaccia verbale, dietro la forza delle parole. No, state certi che questo non vi rende affatto più forti, ma rinforza, solamente, ciò che siete e che siete sempre stati.

Dei beceri, inutili, poveracci senza palle!

Scrivi un commento