NON C'E' PAURA SENZA SPERANZA , NE SPERANZA SENZA PAURA (Carol Woityla)


Cari amici ,
in questo giorno triste per l’intera popolazione mondiale , voglio commentare con voi questa frase di un grande uomo , di una grande persona , con un forte carisma : un personaggio del nostro secolo , ovvero il Papa .

Questa frase è andata in onda sulle reti Mediaset alla fine dei tre minuti di silenzio odierni , in onore delle vittime della strage del Sud Est Asiatico , e in fondo , se ci fate caso , dice una grande verità , perchè , in fondo , paura e speranza sono unite da un sottilissimo filo conduttore , che , seppur sottile , le lega indissolubilmente .

Al giorno d’oggi , sopratutto in questo periodo , c’è tanto bisogno di sperare : i nostri cuori hanno bisogno di speranza per un futuro migliore , per il trionfo della pace , per la fine delle guerre e delle barbarie umane .
Abbiamo bisogno di sperare per il futuro , e , assolutamente , la speranza deve essere l’ultima a morire .
Non si possono più vedere le lacrime di anime innocenti , non si può più vedere le immagini di morte e distruzione che arrivano a noi ogni giorno , no , non si può.

Oggi è uno tra i giorni più tristi che l’uomo possa ricordare in assoluto .

12 Commenti

  1. E’ una frase giusta, essa stessa a sentirla dona speranza.
    Mi permetto caro Daniele, se è possibile, darti un consiglio, spero di non abusare di questo spazio in cui scrivo:
    basta con queste immagini di distruzione (questo mi fa dire la suddetta frase)immagini che mai dimenticheremo e che non dobbiamo dimenticare, ma dico basta per un motivo;
    se io avessi un blog posterei con immagini di paradiso, quel paradiso che c’era dove ora c’è l’inferno, quel paradiso che ora si deve ricostruire, desiderare, volere, pretendere, ridare a quelle popolazioni che tanto lo meritano.
    Immagini paradisiache per pensare positivo e non per dimenticare.
    (una mia opinione)

  2. La speranza di non vedere più cose simili, ma anche la certezza che questi avvenimenmti ci facciano riflettere che il significato della vita non sta nelle ideologie, ma in ciò che il papa stesso disse tanti anni fa: “Non abbiate paura di aprire le porte a Cristo…”

  3. ciao giomba
    ti scrivo perchè vedo che replichi la pubblicità della donazione di un euro.
    premetto che ho già fatto donazioni per le popolazioni colpite,ma avvalendomi di organizzazioni che conosco e che godono della mia fiducia.
    la mia fiducia non la do al governoo italiano
    presentivo qualcosa,quello che stà emergendo è imbarazzante:
    ANSA) – ROMA, 4 GEN – ”Non guardo in faccia a nessuno, ho il mandato degli italiani. O ci fanno usare i soldi degli aiuti con trasparenza o rimetto il mandato a chi ha avuto fiducia nella Protezione civile”. Il capo del Dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso non nasconde la propria rabbia in un’intervista all’UNITA’. Secondo Berlosaso ci sono due “binari paralleli”. ”C’e’ un filone istituzionale, portato avanti dalla Farnesina tramite la cooperazione allo sviluppo. Ma sono cose che non ci riguardano. Altra cosa, ben diversa, sono i soldi arrivati con gli sms e le sottoscrizioni bancarie: il binario della Protezione civile con gli italiani”. ”La protezione civile ha gli strumenti e la tecnologia” per agire nel sud est asiatico, sottolinea Bertolaso. ”Se questo a qualcuno da’ fastidio… mi dispiace. C’e’ chi vuole limitare il nostro agire? E’ un problema loro e non mio. Io so benissimo cosa andremo a fare. Mi viene da ridere quando sento dire che c’e’ sovrapposizione con noi. E nessuno pensi che faremo un Arcobaleno bis… se lo possono scordare”. In un’analoga intervista al CORRIERE DELLA SERA, Bertolaso aggiunge: ”Il 29 dicembre un funzionario diplomatico mi ha detto: voi raccogliete i soldi che poi a usarli ci pensiamo noi. Gli ho risposto che non ci pensavo proprio: quei soldi gli italiani li hanno dati alla Protezione civile e saremo noi a decidere come impiegarli al meglio. (…) Con Scelli non mi sono sentito. Lui non mi ha chiamato, io non l’ho chiamato. Ma alla Farnesina c’e’ chi pensa che la Protezione civile non sia preparata per un intervento all’estero”. Infine, in un’intervista a REPUBBLICA, Berlosaso ricorda che ”il presidente del Consiglio nominera’ nei prossimi giorni un comitato di quattro-cinque personalita’ super partes che vigilera’ su come saranno spesi i soldi. In questo, non guardero’ in faccia a nessuno. O quei fondi ce li fanno usare in maniera trasparente o li restituito’ a chi li ha donati”.(ANSA). KRS

  4. Buon pomeriggio a tutti voi .

    Vi ringrazio per il vostro commento , sopratutto ringrazio Cassano per la doverosa delucidazione alfine della trasparenza dell’operazione umanitaria di aiuto e raccolta fondi tramite SMS al 48580 .

Scrivi un commento