Ostentare per farsi dire "bravo": dignità non pervenuta!

Ostentare per farsi dire bravo Dignità non pervenuta

Ostentare per farsi dire “bravo”: dignità non pervenuta! Sapete quante persone conosco che non agiscono in silenzio solo per farsi “lodare”?

Ostentare per farsi dire “bravo”: dignità non pervenuta! Sapete quanta gente conosco che passa la santa giornata ad ostentare curiosi traguardi raggiunti solamente per il gusto di sentirsi dire “brava, ma complimenti!”? Sapete quante persone, anziché agire in un dignitoso silenzio, pretendono di rendere partecipe il mondo intero dei propri “progressi” come se a qualcuno, poi, interessasse! – solo per far vedere a tutti quanto sia dura la loro vita, quanta fatica stiano investendo nel raggiungere i loro obiettivi, nel raggiungere ciò che è per loro importante?

Per carità, tutto sembra encomiabile e quasi emozionante, se non fosse che queste povere persone non fanno che ostentare i loro “traguardi” semplicemente per il bisogno ossessivo di far vedere quanto essi siano perfetti, bravi, integerrimi: un chiaro segno di debolezza e fragilità legato al fatto che, la stragrande maggioranza delle volte, questa gente è tutt’altro che forte come pretende di apparire, e deve quasi necessariamente salvare le apparenze, o, se preferite, la faccia, e lo fa cercando di mostrare al pubblico quasi una sorta di “maschera sociale”, diciamo così, in cui appaiono belli, forti, speranzosi, dritti alla meta, dritti all’obiettivo.

Tutto molto bello, per carità, se non fosse che questa gente dimentica quasi del tutto che, al mondo, esistono persone che conosco la verità dei fatti, e proprio perché la conoscono sanno quanto questa gente si renda ridicola senza nemmeno accorgersene: forse è solo questione di dover compatire simili comportamenti, stigmatizzarli con una risata, ma no, non riesco proprio a fare finta di niente!

Difficilmente sopporto persone ipocrite e fasulle, figurarsi se, all’ipocrisia, si aggiunge anche la falsità di queste persone senza uno scrupolo e senza un vero scopo nella vita. Decisamente oltre la mia soglia di sopportazione!

Scrivi un commento