Bar Giomba - Pensieri, Frasi ed Emozioni


Quante parole non vengono dette ?
Quante volte una frase rimane strozzata in gola , perché sentiamo quel “qualcosa” che ci spinge a non dirla , perché capiamo che “forse è meglio così” , che forse il destino ha voluto così ?

Beh , il più delle volte una frase non detta si trasforma in quello che viene definito “rimorso” , ma anche , se vogliamo in curiosità : “come sarebbe andata le se avessi detto che …” , “cosa mi avesse risposto se le avessi detto …” . Si , talvolta ci viene il rimorso perché capiamo che forse , quella volta , valeva la pena di dire quella frase , ma quel “qualcosa” , quella “forza più grande di noi” , ci ha spinto a fermarci . Ma purtroppo , il tempo non perdona , e non torna più : così , può capitare , di non avere più un occasione per dire quella frase che da tempo abbiamo aspettato di dire , quel momento che abbiamo atteso per lungo tempo , e che ci è sfumato tra le dita , come sabbia tra le mani .
Purtroppo , talvolta , può capitare anche il contrario : diciamo una frase in preda all?ira , in uno scatto di nervi , senza pensarci su due volte . Ma purtroppo non si può più rimediare : così non c?è più l?occasione per “tornare indietro” , per cancellare quell?istante , per far si che non accada .


Cari amici ,
non importa che siate vicini o lontani , maschi o femmine , o che altro non sò .
Se soffrite per qualcuno o qualcosa , se soffrite la mancanza della vostra donna o del vostro uomo , o di qualcuno a voi caro , se soffrite perchè qualcuno vi ha ferito , se soffrite perchè capite che le cose non vanno come vorreste che vadano , se soffrite perchè siete lontani da casa , o se soffrite perchè vi sembra che le giornate non vi sorridano più , consolatevi , e sappiate che io vi sono vicino !

L’immagine che ho creato è per voi : vi ho riportato le parole di una canzone splendida , che parla d’amore , e come si soffra quando una persona alla quale si vuol bene ci abbandona . La canzone è “lontano dagli occhi” di Sergio Endrigo .


Ecco , vi presento la mia nuova creazione , questa volta ispirata alla canzone di Bobby Solo , “Una lacrima sul viso”.
Ecco , potete vedere questa lacrima che cade giù , e che si riflette come una goccia in un lago , giusto per indicare quanto sia “pesante” (in termini metaforici !) questa lacrima : quanto , insomma , questa lacrima è importante .

Che ne pensate , vi piace ? Dite la vostra , non esitate ! (pure poeta sono … !)
Aspetto i vostri commenti !


Caro bloggers , cara bloggers , il tuo viso non ti piace più ? Vorresti avere il viso di George Clooney o quello di Megan Gale ?

No problem : da oggi sembrerebbe sia possibile , grazie a delle nuove tecniche di medicina avanzata , poter trapiantare il viso !
Quando ho sentito la notizia , sulle prime ho pensato “ah davvero ? E il trapianto di cervello quando ?” , però poi , ci ho riflettuto su , e mi sembra , oltre che una gran scoperta in ambito medico , una trovata geniale !
Beh , magari potrebbe capitare che il viso di una persona abbia dei problemi , che ne so , magari una malformazione , oppure una brutta cicatrice , e quindi la persona decida di “cambiarlo” !

Oggi ho visto il volto della tristezza.
Era un pover’uomo , curvo su se stesso ,
che aveva fame , e tendeva la mano .
Era solo , e tanto triste .
Alla gente che passava
diceva “ho fame” ,
“per favore , un pezzo di pane” .
Ma la gente passava ,
e intanto lui rimaneva lì ,
si perdeva nell’indifferenza altrui .
Aveva un cartello accanto a lui ,
diceva “aiutatemi , ho moglie e figli” .
La gente passava , lo ignorava ,
non esisteva .

Un uomo , forse sulla cinquantina ,
vedendolo gli disse
“vieni , ti aiuto io” .
Di colpo , una luce si accese
negli occhi di quell’uomo .
Era la felicità ,
e un sorriso è nato
nella sua faccia scura .