Palazzo Adriano (PA), insegnante picchia bambini: denunciata

Picchiava e maltrattava i propri allievi: accade a Palazzo Adriano dove un insegnante è stata sospesa dal lavoro. I dettagli.

Maltrattamenti e punizioni corporali da parte di un’insegnante elementare di Palazzo Adriano, nell’entroterra palermitano: le vessazioni sono venute a galla dopo la denuncia di uno studente. La donna, infatti, picchiava i propri allievi anche per banalità, chiudendoli negli stanzini o picchiandoli selvaggiamente. Uno di loro, addirittura, ha riportato, a seguito di uno schiaffo sferrato con violenza, una tumefazione al volto, causata dall’impatto della mano con l’anello della donna sul volto del giovane. La stesso insegnante, accortosi della gravità del gesto, ha poi consigliato al bambino di “sciacquarsi il viso”.

La vicenda, però, assume toni controversi: pare, infatti, che l’insegnante “manchi” ai suoi alunni, che stanno organizzando una colletta per comprarle un regalo: i colleghi della donna, intanto, le fanno “quadrato”, recriminando “la facilità con la quale viene lesa la dignità professionale e umana di una insegnante”.

Per il momento, la donna è sospesa dal servizio su richiesta del GIP: si spera che possa riflettere sui suoi errori, sempre che ne abbia commessi. L’Italia è, comunque, un paese garantista e, quantomeno per “presunzione di innocenza”, non si possono fare processi sommari finché la giustizia non avrà, realmente, fatto chiarezza.

Scrivi un commento