Palermo, Boccadifalco e i "disagi scolastici infiniti"

Torniamo a parlare, ancora, del Plesso Scolastico “Mantegna” di Boccadifalco: a che punto stanno i lavori? Scopriamolo insieme!

Da ormai di versi mesi, ci stiamo occupando del Plesso Scolastico “Mantegna” di Boccadifalco: i lavori di ristrutturazione di tale scuola sembrano non aver fine, creando un’enormità di disagi agli alunni e alle loro famiglie. Ecco a che punto è la situazione, nel comunicato inviatoci da Nicola Arduino:

La storia infinita della scuola elementare di Boccadifalco, ancora al centro di polemiche: i lavori di ristrutturazione dell’edificio, avviati a giugno scorso, non sono ancora stati ultimati, e gli alunni sono costretti a lezioni pomeridiane con enormi disagi per le famiglie. Lo scrive Nicola Arduino, presidente del Club Forza Italia di Boccadifalco. I genitori hanno nuovamente scritto al nostro Club, affinché si possa, di nuovo, sensibilizzare l’assessore Barbara Evola, e chiedere chiarimenti circa il ritorno alla normalità. Ancora una volta, i genitori mettono in chiaro tutte le conseguenze, i timori e i disagi che questa situazione sta portando alle famiglie di Boccadifalco. Gli alunni hanno dovuto adattarsi al nuovo orario delle lezioni, che li ha costretti a riorganizzare il loro lavoro in maniera inconsueta: basti pensare alla necessità di dover seguire le lezioni in un momento della giornata in cui la soglia di attenzione ha un calo fisiologico e di dover svolgere i compiti a casa il mattino successivo, in molti casi senza il supporto dei genitori, anziché a distanza di poche ore dalla lezione, come sono stati abituati a fare negli anni precedenti fin dalla scuola dell’infanzia.”

Insomma, disagi su disagi: si spera, quantomeno, che la situazione torni al più presto alla normalità, per limitare i disagi agli alunni… E alle loro famiglie!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU INSTAGRAM: Scopri i reel, le dirette e tantissimi contenuti esclusivi! CLICCA QUI!