Palermo, il Tribunale affida un minore ad una coppia gay

Una notizia che creerà, sicuramente, un interessante precedente: il Tribunale di Palermo ha affidato un minore ad una coppia gay. I dettagli.

Prima di Palermo, era accaduto soltanto a Bologna, e già al tempo si erano scatenate diverse polemiche: il tribunale del Capoluogo siculo ha affidato un sedicenne ad una coppia gay. Il giovane proveniva da una famiglia con forti disagi sociali: la coppia, formata da due uomini, Massimo e Alessandro, è iscritta al registro delle unioni civili.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’Arcigay di Palermo. Il Presidente Daniela Tomasino commenta: “è un segnale, stiamo andando verso la normalizzazione di qualcosa che è già una realtà. Proporsi in affido è un modo per dare una mano a qualcuno che ha bisogno di un sostegno, che la famiglia naturale non può dare, ed è quello che hanno fatto i due uomini, anche se la strada da fare c’è”.

La notizia farà discutere e, di certo, non mancheranno critiche e polemiche. Voi, come commentate la decisione del Tribunale? A voi la parola!

Scrivi un commento