Palermo, la Regione "sfratta" gli uccelli di Villa D'Orleans

Incredibile ma vero: Il Presidente Rosario Crocetta intima lo sgombero immediato della fauna di Villa d’Orleans, a Palermo. Scopriamo perché.

Ha sollevato un coro di polemiche la decisione del Governatore Rosario Crocetta di sgomberare immediatamente la fauna di Villa d’Orleans, a Palermo. In particolare, a far le spese dello sfratto saranno gli uccelli del proprietario dell’azienda che gestisce il parco, Rosario Lauricella. Si tratta di ben 1171 animali rari che, ora, lasceranno la nostra città per essere trasferiti all’estero. La loro colpa? Essere considerati “uno spreco di denaro”.

Ovviamente, ciò significa, sostanzialmente, “azzerare” Villa d’Orleans e il suo valore: da sempre, infatti, la Villa è famosa e visitata proprio per i coloratissimi uccelli tropicali oltre alle altre specie presenti, non necessariamente volatili.

“La Sicilia non può perdere un bene così  prezioso – dice Lauricella – Il parco ornitologico partecipa a progetti internazionali di riproduzione di animali in via  d’estinzione”.

Si spera, quindi, che l’appello non cada nel vuoto: sarebbe realmente assurdo “azzerare” Villa d’Orleans e il suo valore naturalistico solo per via di “congetture e beghe di natura economica”. Il danno di una simile scelta ricadrà, anzitutto, sugli stessi palermitani, che verranno depauperati di uno dei loro beni più preziosi!

4 Commenti

  1. Antonino Segreto tramite Facebook

    Questo signore non sa più cosa inventarsi per restare giornalmente sulle prime pagine dei giornali. Inoltre ha contratto un mutuo di 1 milione di euro per finanziare enti inutili che creano solo sprechi. Sarebbe ora che i suoi colleghi lo mandino a casa. Difficile perché chi la lascia una poltrona così comoda?

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!