Parole che non si dimenticano

Ci sono parole che difficilmente si riescono a dimenticare , come la falsità della gente , oppure un sorriso in una mattina d’estate .
Eppure ancora adesso riesco a sorprendermi di quanto possa essere strana e paradossale ,a volte , la vita ! E’ una continua sorpresa , fatta di emozioni e rabbia , di parole e gesti , e , per quanto strano possa sembrare , le prossime feste sono per me un’importante momento di riflessione , in cui fermarsi a guardare il panorama e , seduto su una sedia , riflettere , interrogarsi , capire il perchè delle cose che sono accadute e che succedono intorno .
Troppe volte ci facciamo domande a cui non sappiamo dare risposta , perchè nella mente risuona la eco di certe frasi , oppure soltanto perchè è la vita che riesce a dar risposta a domande che ti poni e che , appunto , restano un interrogativo che non ha risposta !
La vita , alle volte , sa essere strana , sa essere speciale , sa darti gioie e rabbie , dispiaceri e sentimenti , mentre certe parole , la loro emozione , la loro rabbia , il loro contraddittorio , il loro silenzio … Quello continua ad alimentare domande in te , di cui forse è difficile trovare una risposta soddisfacente , ma basta già sapere che certe risposte sono ormai rinchiuse in un passato lasciato alle spalle da tanto … E tutto torna alla normalità !



10 Commenti

  1. Sono arrivata a 40 anni e “sberle” ne ho prese tante, soprattutto nel mio lavoro, fatto di molta esteriorità e molte facce. Le facce di chi davanti ti sorride e dietro magari ti pugnalerebbe. Io poi sono una cantante e oltre a cantare in coro canto spesso come solista e questo ha suscitato spesso invidie … chi un giorno ti saluta e il giorno dopo non risponde neppure al tuo saluto e non sai il perchè … ho imparato a non farmi più domande che tanto non avrebbero risposta e in genere, come dice saggiamente Andrea, non mi fido … però c’è sempre un però e ci sono anche in questo ambiente effimero del teatro Persone (una di queste è sicuramente la mia cara Otto) degne di essere chiamate tali perchè conoscono la vita in tutti i suoi aspetti, anche nel dolore e sicuramente sanno apprezzare ciò che è dietro la faccia che hai di fronte … per questo vale la pena di avere ancora fiducia nell’Uomo, guardandosi però, dico io, sempre alle spalle!! Non credi??? E poi ci pensi che ieri è crollata un’altra frontiera???

    Di palo in frasca. Otto mi ha detto dell’articolo: wowwww!! Congratulazioni!!!! Sono andata al sito della Stampa e non sono riuscita a trovarlo mi dici il titolo che vorrei leggerlo??? Ah, bello il nuovo look di Musicamore!!!!Complimenti ancora e … grazie per il caffè!!! Mandi Nenet

  2. verba volant, scripta manent, e dato che noi (non tu) bastardi dentro ce l’abbiamo scritto (nel DNA), quello rimane. Più che le parole è più importante dimenticarsi le persone ;-) Te lo dice uno che di gente bastarda dentro ne conosce (chi era quel filosofo che diceva “il simile conosce il simile”? :-) ri-buone feste

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!