"Perché?" è la cosa che mi domando più spesso ultimamente...

Perché è la cosa che mi domando più spesso ultimamente

“Perché?” è la cosa che mi domando più spesso ultimamente… E’ la domanda che mi faccio e al quale non trovo nessuna spiegazione…

“Perché?” è la cosa che mi domando più spesso ultimamente… Cerco delle spiegazioni a cose che non capirò mai, a dubbi esistenziali che non riescono a trovare una risposta, mentre mi rendo sempre più conto di quanto difficile sia non arrendersi, buttare tutto all’aria, stravolgersi, mandare tutto a puttane, lasciare perdere il mondo intero e dire basta: bisogna sopportare pesi e carichi pesantissimi, sopratutto quelli della mente, quelli con cui devi fare i conti ogni santo giorno e con il quale devi combattere affinché non inficino la tua esistenza e la tua professionalità, perché devi essere sempre professionale, attento, presente a te stesso, e non puoi di certo permetterti di essere meno produttivo o meno preciso, perché ad alcuni danni si sommerebbero altri danni, e non è certo il caso!

Eppure, durante il giorno sento ronzare in testa questa domanda, “perché”, e la risposta non la trovo, ne dentro me ne fuori da me: cerco di distogliere la mente, cerco di lasciar scorrere, cerco di portare avanti momenti diversi e concentrarmi su altro, ma ci sono domande a cui non riesco a trovare una risposta, e forse dovrei cercarle punti esclamativi dentro i miei stessi punti interrogativi, non so, ma so per certo quanto mi pesi tutto questo, quanta pesantezza abbiano i pensieri e gli interrogativi che non riuscivo a sbrogliare come una matassa tutta aggrovigliata.

E’ molto difficile andare avanti senza gettare la spugna, senza andarsene verso altre mete, anche perché – come dico sempre – i nostri pensieri pesanti, le nostre distruzioni verrebbero appresso: se è dentro te che non trovi una risposta, sicuramente non è scappando che starai meglio. Una sola cosa è sicura: tutto ciò è maledettamente difficile…

Scrivi un commento