Proprio come ai bei tempi !

Per me che sono di un’altra generazione ,
di certo i "Beatles" non rappresentano quel "sogno" , quella "trasgressività" , quell’aria tanto "rivoluzionaria" , tipica delle contestazioni giovanili Sessantottine .
Eppure , ho molto apprezzato , ieri sera , la diretta del Premio Caruso 2008 , in cui è stato fatto un’omaggio ai mitici Beatles , in cui i maggiori cantanti del panorama Nazionale ed Internazionale si sono avvicendati sul palco .
Mi sono davvero piaciute le emozionanti e divertenti esibizioni di Morgan , di Dolcenera e della sua personale interpretazione "The fool on the hill" e della scatenata batteria di Franz Di Cioccio , famoso per essere il batterista della PFM .
Davvero molto emozionante e divertente anche l’esibizione delle Balentes che hanno interpretato "a cappella" "She loves you" .
Ma la parte forse più emozionante della serata è stata l’esibizione di Donovan , che a 40 anni dal concerto in India insieme ai Beatles ha reinterpretato "While my guitar gently weeps" e , per finire , la premiazione a Carla Fracci insignita , appunto , del Premio Caruso 2008 , proprio perchè "icona" dell’italianità in giro per il mondo .

Insomma : una gran bella serata di spettacolo e musica , e una dimostrazione di buona TV … Una volta tanto !

5 Commenti

  1. Anche io ho seguito ieri sera la trasmissione e devo dire che più di tutti ho apprezzato Dolcenera, una vera musicista e interprete originale. Anche Morgan non mi è dispiaciuto e naturalmente le Balentes (tempo fa, una di loro aveva voluto che la sentissi per esprimere un giudizio sulla sua voce).

    Baci

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!