Psicologia, l'importanza delle parole come "cura"

Una recente ricerca conferma l’importanza delle parole nel curare la sofferenza: i dettagli.

“Le parole sono importanti” diceva Nanni Moretti, e di certo non aveva tutti i torti: un recente studio della Fondazione Quarta all’Istituto tumori di Milano, ha, infatti, messo in evidenza come le parole abbiamo un vero e proprio “potere curativo”, specialmente quando sono dette da un medico. Possono, infatti, infondere speranza e far capire che non tutto è perduto, specialmente quando si ha a che fare con patologie tumorali, argomento estremamente delicato specie quando si parla di aspettativa di vita. Lo studio, in particolare, ha fatto presente come i medici che rassicuravano i pazienti attraverso le parole, venivano successivamente “premiati” dagli stessi pazienti attraverso lettera di encomio, proprio perché i pazienti si sentivano maggiormente coccolati ed ascoltati. Si è visto, inoltre, come l’encomio venisse ampliato all’intera equipe medica nei casi in cui il medico fosse stato particolarmente confortante e tranquillizzante.

Insomma, non dimentichiamoci del “potere curativo” delle parole: alle volte, una parola detta in un momento di bisogno, vale, davvero, più di mille medicinali!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!