Quando un vigliacco crede di essere furbo...

Quando un vigliacco crede di essere furbo

Ci sono situazioni – la maggior parte dei casi – in cui un vigliacco crede di essere furbo ed essere la miglior persona del mondo… Ne siamo così sicuri?

Quando un vigliacco crede di essere furbo: capita la maggior parte delle volte e nella maggior parte dei casi di trovarsi di fronte a semplici vigliacchi che pensano di essere le persone più furbe che esistano sulla faccia della Terra. Dai, quante volte ci è capitato di aver a che fare con questa marmaglia di persone così limitate nel loro essere?

Il vigliacco pensa di essere più furbo di tante altre persone messe insieme: crede che scappare via, rendersi invisibile, sia una grandissima furbata, probabilmente perché non ha ne argomenti ne coraggio per affrontare una seria discussione a quattr’occhi. Scappare, in fondo, è davvero più semplice, meno fastidioso, più immediato, e ti permette di non dare troppe spiegazioni, ma, sopratutto, fa si che tu non debba fare i conti con te stesso e con le tue responsabilità, a cui verresti, miseramente, messo di fronte nell’arco di una seria discussione con il tuo interlocutore.

In fondo, parliamo di gente che si crede furba, di persone che pensano che tutto gli sia dovuto, che il mondo appartenga a loro e alle loro regole, quasi come in preda ad un delirante spirito di onnipotenza assoluta, decisamente svilente, triste e raffigurante la vera essenza di queste persone, la loro personale e profonda mestizia e povertà interiore ed intellettuale, con cui troppo spesso abbiamo a che a fare e con cui troppo spesso – ahimè – dobbiamo confrontarci.

E allora, non facciamocene un cruccio: certa gente si annulla con le sue stesse mani, con le sue stesse conoscenze, con le sue stesse armi, e, nella maggior parte dei casi, si accorge troppo tardi che “tornare indietro non si può”, e quando vuoi farlo, ormai, sei fuori dal tempo massimo consentito…

Scrivi un commento