Quando alle volte è necessario amare di meno


Alle volte ,
si rende necessario dare uno stop e un bel colpo di “freno a mano” ai sentimenti , quando diventano un motivo di più per soffrire ulteriormente , per fare in modo che tutto ciò che si ha intorno si scolorisca , diventi quasi una sorta di “statico movimento” , fermo , nel silenzio di mille pensieri che si avviluppano nella mente .
Alle volte è davvero necessario dare lo stop a quello stesso sentimento che fa star bene , ma quando diventa un motivo di più per non capire quel che succede , per accorgersi che nulla è cambiato , e in fondo anche per dare ad altri soddisfazioni inutili e infantili , allora bisogna in qualche modo mettere un “freno di emergenza” .
E’ necessario alle volte : può far male dover rinunciare al proprio amore , non poter manifestare apertamente di avere un cuore libero e leggero , ma in fondo è bene così se quella stessa manifestazione di sentimento diventa un motivo di più per passare notti insonni , guardando i giochi di luce e le ombre fuori dalla finesta , nei pensieri e nei gesti .
E ti ritrovi a pensare davanti ai tasti bianchi e neri del pianoforte : due note , un accordo in sol minore settima , e poi piano piano i piccoli gesti che creano quella melodia di riflessione e speranza , per un futuro che non conosci , ma in cui speri …

Amare di meno
(Peppino Di Capri)

Signora
se una volta fossi io
di due persone quella che ama meno
non fossi quello che finisce poi
per chieder scusa
Magari mi riuscisse di non dare
le cose che io sento devo dare
magari fossi io quello che
chiede le cose.
Amare di meno
non tanto, ma quel poco, quella briciola di meno
Andare piu’ piano
nel regalarmi agli altri come faccio ormai da sempre
non ce la faccia mai
e tocca sempre a me
amare disperatemente e questo tu lo sai
Signora, se una volta fossi io
ad essere secondo ad un ritardo
passare dal telefono e non dare uno sguardo
Magari mi riuscisse di partire
ma senza quella voglia di tornare
che mi ritrovo dentro e addosso ancor prima di andare
Per una volta lasciami pretendere,
tenermi mezzo sogno da non spendere
e poi, se vuoi, mi scusero’ ancora
Amare di meno
non tanto, ma quel poco, quella briciola di meno
Andare piu’ piano
nel regalarmi agli altri come faccio ormai da sempre
non ce la faccia mai
e tocca sempre a me
amare disperatemente e questo tu lo sai

15 Commenti

  1. buondì giomba, grazie anche i tuoi post spesso mo danno da riflettere e spesso non so perchè mi fan ricordare fatti che mi son accaduti, come questo…
    quando ami concedendoti completamente, la persona amata ti da per scontato e non ne coglie l’importanza…
    quando consapevole delle scottature delle storie precedenti fai di tutto per non amare nuovamente con la stessa purezza alla fine è lei che soffre perchè sente di non essere altrettanto importante per te… quando capisci che avresti potuto lasciarti andare di più è troppo tardi… non c’è mai fine al nostro masochismo…
    un’equilibrio no? macchè, si finisce sempre col dare o ricervere troppo in modo impari…

  2. Carissimo amico,il tuo post è molto bello e molto triste. Amare di meno per soffrire di meno. Purtroppo è un tentativo difficile e spesso inutile o addirittura dannoso come dice giustamente Feloi. A volte, purtroppo, capita che i grandi dolori della vita ti rendano quasi insensibile, ti creino una corazza che, sì, ti difende, ma come contropartita ti rende insensibile o quasi. E ti assicuro che è una tale perdita di valore che è meglio non arrivarci, anche perchè, a quel punto, è veramente quasi impossibile tornare indietro e recuperare la freschezza dei tuoi sentimenti. Credimi. Ti parlo per esperienza fatta. Si diventa degli aridi rami secchi come lo sono io che sto cercando, con enorme fatica, di far ricrescere qualche fogliolina. Il grande Peppino (grande cantante e grande poeta) dopo aver sofferto molto ci ha provato a inaridirsi, ma fortunatamente per lui (e per noi) non ci è mai riuscito. Chiudo ringraziandoti per i tuoi sempre gentili e graditi commenti, ed invitandoti se ne hai voglia, a leggere due mie righe sull’argomento “poesia” che mi sono state gentilmente inserite nel Blog di “Sintesi Azzura” da Viola e Azzurra. Tengo molto al tuo parere.
    Un forte abbraccio. Sergio.

  3. Ciao ragazzi : siete davvero mitici ! Mi piace la sintesi di Sergio : amare di meno per soffrire di meno ! Mitico ! :-)

    Vi ringrazio tanto per i vostri commenti : appena posso leggerò il blog di Sintesi Azzurra :-)

    Vi abbraccio :-)

  4. …quanto male fa tirare quel freno a mano…
    …quanto male fa dover fermare il proprio amore…
    …quanto male fa, ma a volte è necessario…
    ….eh già….
    bacinu giomba

  5. E come si fa ad amare di meno? questo significa tirare il freno a mano?…nel mio modo di concepire i sentimenti, non c’è spazio per i freni…la velocità può variare…le strade possono deviare…ma frenare…proprio non lo so fare…
    Bacio..:-)

  6. ciao, caro vulcano di parole, caro vulcano di emozioni.

    Spero che non sia tu a dover tirare il freno a mano. In amore è un’esperienza terribile.
    Io ho dovuto farlo solo qualche settimana fa, e ancora ci sto male. Ma sarei stata peggio se non ne avessi avuto il coraggio.

    Amare di meno, non è possibile.
    O ami, o non ami.
    Oppure provi affetto, ma è tutta un’altra cosa.

    un caro saluto
    ;-)

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!