Quanti sogni hanno resistito alla prova del tempo?

Quanti sogni hanno resistito alla prova del tempo

Quanti sogni hanno resistito alla prova del tempo? Quanti sono rimasti vivi senza andarsi a sfracellare contro la vita che ti boccia senza mezzi termini?

Quanti sogni hanno resistito alla prova del tempo? Quante di quelle aspettative, di quelle certezze che avevo una ventina d’anni fa, oggi, sono rimaste tali, o, meglio ancora, si sono realizzate?

La risposta potrebbe essere anche retorica, o, in linea generale, potrebbe dire tutto e niente, ma la realtà è che, spesso, c’è anche da considerare la consistenza degli obiettivi che ci eravamo preposti: molti degli obiettivi che volevamo raggiungere, con il senno di poi, potevano anche apparire abbastanza irreali o, davvero, fin troppo illusori, ma per altri direi che è andata tutto sommato bene, anche se non sempre c’è stato il lieto fine, ma si sa che la vita ti crea anche questo tipo di dinamiche, e, la maggior parte delle volte, te ne crea di altre completamente differenti rispetto a quelle che ti eri preposto, e, verosimilmente, anche migliori e maggiormente adatte a te, semplicemente perché “plasmate” a te e a quello che desideri, che puoi capire solamente con l’andare del tempo e della vita!

Di certo, posso dire che, di base, c’è stata una coerenza tra la mia professione e quelle che erano le mie passioni pregresse: sicuramente posso affermare che, fin da subito, mi sono messo in moto per crescere professionalmente e formativamente, imparando e raggiungendo nuove skill, nuove possibilità di miglioramento che, a conti fatti, sono anche riuscite a darmi da mangiare, oltre che a darmi non poche soddisfazioni personali e professionali!

Per tutto il resto, non so se credere che ci sia ancora tempo per il loro raggiungimento – e  forse è vero – o se rendermi conto che, a conti fatti, quel che doveva essere è stato: sicuramente, però, posso coltivare la speranza di un domani da vivere. E di questi tempi, davvero, non è poco!

Scrivi un commento