Quell'incognita chiamata amore ...


Stamattina , il primo raggio di sole mi ha svegliato , e chissà come , mi son ritrovato tra le mani quella collanina che ti regalai tanto tempo fà . Te la ricordi ? C’èera un ciondolo con mezzo cuore : l’altra metà l’avevo data a te .
I pensieri han cominciato a scorrere come l’acqua di un ruscello : pensavo che più di sei mesi fà , per l’ultima volta abbiamo unito quei due cuori , vicini , insieme , accanto , e sentivo le tue mani su di me , le tue labbra sfiorarmi il viso , accarezzare piano la mia faccia , e ancora sentivo su di me il tuo profumo , fresco , che mi donava uno strano batticuore , che mai prima di quell’istante avevo provato . Mai avevo provato quell’emozione così intensa , mai quel tremore , mai quel battito dentro quando mi accarezzavi con le tue mani calde , quando mi accarezzavi nel mattino , quando ascoltavo i tuoi passi vicini ai miei , quando nella notte venivo a baciarti mentre dormivi , quando venivo ad accarezzarti piano , e nessuno poteva capire , immaginare , quanto era bello vederti dormire , sentire il battito del tuo cuore .
Ricordo i pomeriggi insieme , quando tu eri sdraiata su quel letto , e io mi appoggiavo sulla tua pancia , immaginando la vita che un giorno sarebbe vissuta dentro di te . E poi , i pomeriggi tra le vetrine , volando col pensiero a quei vestitini che tu guardavi con gli occhi lucidi d’emozione , che tu guardavi con un brivido di pensieri lontani , ma che avresti voluto avere vicini , subito .
E quando incontravamo due sposi , ci fermavamo a guardarli e pensavamo che un giorno saremmo potuti essere noi !
Te la ricordi quella sera quando abbiamo cominciato a pensare , fantasticare , il nome che avrebbe avuto il nostro bambino , ricordi ?
Guardo adesso le nostre foto e penso che eri un miracolo per me , che eri quel sogno che non è mai terminato , quel brivido intenso nell’anima , il freddo dei giorni senza di te , i pensieri che non volano più , la pioggia sui vetri , e le mie giornate da solo , senza di te , camminando per quelle stesse vie che ci hanno visto insieme , e ora vedono baciare il mio viso dal sole , ma sempre più da solo , come se quel sogno stesse scolorendo piano , stesse diventando trasparente , e a poco a poco stesse perdendo la magia che ci ha unito , e che ormai ci vede così distanti , con i cuori lontani tra loro , troppo , nel silenzio del tempo che non passa più , e in quello che è gia passato , in quei sei mesi che ormai ci siamo lasciati alle spalle senza più amore .
Riguardo ora quelle foto , rileggo le tue frasi , riascolto la tua voce , risento il tuo profumo , e le lacrime sgorgano sul mio viso , e il pianto bagna i fogli delle tue lettere che regolarmente m,’inviani , ma ormai non scrivi più , come se avessi dimenticato il mio indirizzo ….
Quante cose sono cambiate , e sono certo che non riconoscerai più la persona che un di ti ha amato , e che hai visto andare via , che hai voluto far andare via , perchè le tue ragioni ti han fatto pensare che fosse giusto così .
Passa il tempo , e mi capàcito sempre più del fatto che quei due cuori , ormai , si allontanano verso la meta del tempo che scorre … e non ti aspetta più …

11 Commenti

  1. Precisazione : perdonate se il carattere con cui ho scritto vi sembra troppo grande , e quindi antiestetico , ma purtroppo , scrivendo con questo tipo di carattere è necessario usare una misura abbastanza “grande” alfine di non compromettere la visualizzazione dei caratteri !

  2. Ciao Dany… mi dispiace leggere una tale malinconia. So per esperienza che in questi casi le parole degli altri servono a poco, ma… anche la tua siepe fiorir a primavera! credo tu bbia inteso cosa voglio dire!!! ;-) un abbraccio

  3. Io credo che, a volte, ci si debba arrendere ad una realtà che è, sì, tremenda e dolorosa, ma semplicemente vera. Anche nella mia vita ci sono cose che mi fanno soffrire, ma ho imparato ad accettare che è la MIA vita, non perfetta, ma MIA. Provaci!

Scrivi un commento