Ricordi : I miei viaggi (di)struzione

Il gioco di parole non è affatto casuale : sarà che al ritorno eravamo completamente distrutti ma tanto felici , o forse che "di istruzione" , questi viaggi , avevano veramente poco !
In fondo , chi , ai tempi di scuola , non ne ha fatto almeno uno ?
Erano dei veri e propri eventi : gia settimane addietro se ne cominciava a parlare , e spesso c’era una sorta di "Toto – Destinazioni probabili" , discutendo su quali potessero essere le mete più probabili ed "ambite" .
I viaggi cominciavano , di norma , poco dopo la primavera : era bellissimo vivere il "rituale2 della raccolta dei soldi e delle firme , attendere con trepidazione il giorno della partenza , sapere quali lezioni si sarebbero saltate !
La mattina arrivava presto : quando il primo sole cominciava a intravedersi da dietro le montagne , ci si cominciava a preparare , "armati" di tutto punto con colazione , merende varie , macchine fotografiche e chi più ne ha più ne metta !
I pullman erano gia pronti : era bellissimo vedere che mezza scuola , quindi anche i compagni delle altre classi , erano lì , tutti insieme , per divertirci ! E non mancava mai la persona che portava la chitarra , e faceva cantare tutto il pullman !
Bellissimo condividere il proprio posto con un compagno con il quale ridere e scherzare , guardare la strada dai grandi vetri del mezzo , ma sopratutto bellissimo viaggiare cantando , divertendosi , felici con poco !
Man mano che si diventava "grandi" , le mete diventavano più "golose" , passando dai piccoli paesini del circondario Palermitano fino alle grandi capitali estere !
E proprio in quei giorni , anche io , mi concessi il mio primo viaggio a Roma : il bello del "viaggio d’istruzione" era proprio quello , che era una festa per chi partecipava , e per chi "faceva vacanza" , magari perchè soffriva maledettamente il pullman , le curve , e di certo una "Travel Gum" non risolveva il suo problema !

Era una festa , era una gioia vivere quei momenti , sorridere in fotografia , cantare insieme agli insegnanti , scherzare con loro … E mi sembra ancora di sentire quelle voci … E quelle canzoni !



16 Commenti

  1. Che ricordi le gite scolastiche.. sia quelle in giornata che il gitone annuale.. il ricordo in assoluto più figo è la gia di quinta liceo a Madrid.. cinque giorni vissuti intensamente.. uno spettacolo!!

    E non è finita qui.. ieri sera con un amico di vecchia data si è pensato di organizzare un viaggio a Roma con la vecchia compagnia dei nostri 20 anni.. un tranquillo w-e tutti insieme.. tra mille chiacchiere!!

    Un bacio

    Ale

  2. … quanti ricordi …. bel post… mi sembra di essere sul pullman alle scuole medie … il periodo ion cui iniziai le prime gite … ho anche delle foto da ridere!!! mi sa che ci faccio un fotoalbum grrrrr!!!

    acc… al filtro …

    mandi a tutti Nenet

  3. Da noi in Francia si dicono viaggi distruttivi. Nel senso che dovrebbero istruire ma in realta distruggono fisicamente. Eppoi dopo anni ti ritrovi a ripensarci. Già belle parole. Ma cosè questo odore…;-)

    David.

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!