Ricordi del mio passato e dei tempi della scuola


Ricordo
che in questo periodo , quando il cielo cominciava a tingerdi d’azzurro limpido , e la primavera , silenziosa , faceva al sua comparsa nei giardini , con le prime rose , nell’aria con il primo caldo , e tutto intorno l’odore dei fiori si spandeva come fosse magia , la mia mente volava , libera , verso tante emozioni lontane .
Ricordo con particolare emozione l’ultimo anno , forse anche tutti gli altri , di scuola superiore . Mi ricordo l’ora di ricreazione passata alla finestra , a guardare il paesaggio delle montagne , laggiù , che brillavano , o ancora le passeggiate con il caldo che picchiava sulla testa , e noi lì , sdraiati in giardino o sulle scale , a guardare le nuvole che sembravano disegnare visi e persone , animali e profili , fantasticando sul nostro futuro , nei tiepidi , miti e silenziosi pomeriggi di fine aprile , di maggio , o durante una partita di calcetto , giù nel campetto .
Mi ricordo di quelle passeggiate lungo il giardino fiorito della mia scuola , in compagnia di amici che ora sono lontani , ma restano sempre nel mio cuore . E ricordo perfettamente quelle mattine , verso le dieci , quando il sole cominciava gia a farsi forte , e noi camminavamo parlando di tutto e di più , del futuro e della promozione , pronosticando i nomi di promossi e bocciati . Ricordo le ragazze che si voltavano a guardarci , e ricordo bene il mio cellulare che squillava , con i primi amori e le prime volte in cui sentivo la mia vita cambiare in positivo , davvero in positivo !
Ricordo quando in quegli ultimi giorni di scuola mi affacciavo alla finestra , seduto sul banco , mentre la classe era semi deserta , o quando mi fermavo a scribacchiare su di un foglio , con la voglia di andare lontano , di abbracciare l’amore , di stringere a me la felicità della primavera che tornava …

… E ritrovarmi adesso , adulto , lavoratore , studente universitario , con mille impegni e una fotografia sulla scrivania . E restare lì a guardarla , pensando cosa è riamsto di quel ragazzo che andava alle superiori , mentre un raggio di sole colpisce la mia mano … E penso a quanto tempo è passato … Mi sembra un eternità guardandomi alle spalle … Ed era solo qualche anno fà …

15 Commenti

  1. Grazie infinite! Sei stato un angelo! Vedrò di riuscire a sistemare le cose. Intanto sono felice che voi altri possiate deliziarvi di una musica tanto dolce. Grazie davvero!

    … mi sa che di quel ragazzo che ti pare tanto lontano sia rimasto in te più di quanto pensi! Un bacione

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!