Rileggere oggi i sentimenti di ieri

Rileggere oggi i sentimenti di ieri

E’ davvero strano ed alienante rileggere oggi i sentimenti di ieri, e rendersi conto di quante cose non riuscivamo a vedere attraverso gli occhi dell’amore…

Rileggere oggi i sentimenti di ieri: è strano ed è quasi del tutto incomprensibile, eppure è quasi impossibile comprendere quanto eravamo diversi ieri, e quante parole, quasi per magia, sono andate incredibilmente perdute insieme a sentimenti, frasi, speranze, progetti e tutto il resto…

…E’ davvero incredibile, e quasi non sembriamo neppure noi, ma ripensarci adesso, ora che è tutto chiaro, ora che è tutto diverso, ora che è tutto palesemente lapalissiano, fa un po sorridere, e, di certo, ti fa comprendere quanto tu fossi una persona diversa, acerba, che doveva ancora scoprire mille e mille sfaccettature della vita e del tempo, che aveva ancora da vivere decine e decine di esperienze, che aveva ancora centinaia, forse migliaia, di frasi da dire.

Ma il tempo e la vita, si sa, hanno spesso in serbo progetti assolutamente diversi rispetto a quelli che ci prefissiamo, e così non ci si rende conto che la vita stessa e i sentimenti ci stanno sfuggendo di mano, ci stanno mandando via, ci stanno rendendo silenziosi partecipi di tristi addii, mentre le giornate continuano nella loro più totale ed assoluta indifferenza.

Ad ogni modo, non c’è nulla da rimpiangere, almeno non io: se mi sono comportato in un determinato modo è, di certo, perché ritenevo opportuno comportarmi così, e se l’ho fatto, di certo, lo rifarei, ma sono quelle solite, stupide, frasi “clichet” che si ripetono all’infinito, perché sappiamo benissimo tutti che il passato non è più modificabile, e provare anche solo ad immaginare, quindi, di poterlo cambiare, rappresenta una stupida perdita di tempo fine a se stessa.

E allora, che sia andata come sia andata, siamo qui a poterlo raccontare. E questo è l’importante!

Scrivi un commento