Ripartire dal desiderio di rinascere

Ripartire dal desiderio di rinascere

Ripartire dal desiderio di rinascere, per rendersi conto che il tempo non si è fermato e non lo farà di certo sol perché lo desideriamo!

Ripartire dal desiderio di rinascere: ricominciare dalle nuove consapevolezze, dal nuovo desiderio e dalle nuove possibilità di cambiare le cose, di cambiare la vita, di cambiare i singoli desideri di ognuno, proiettandosi verso un nuovo modo di affrontare questo vivere, con più speranza, con più voglia di darsi una possibilità, con quella sana voglia di credere che le cose possano anche andare diversamente da così, se siamo noi per primi a volerlo a fare tutto il possibile affinché ciò accada!

Certo, dobbiamo ammettere che non è sicuramente semplice ne immediato entrare in un’ottica di ragionamento simile, in una simile voglia di cambiare le cose e renderle, in qualche modo, diverse, ma giunge, ad un certo momento, quella sana voglia e quel sano bisogno di cambiare la realtà e le carte in tavola, cercando di rendere diverso, in qualche modo, il giornaliero vivere di ognuno. Pur con la consapevolezza che non si può di certo attendere o sperare che le cose, per pura magia, cambino all’improvviso, bisogna partire rendendosi conto che siamo noi per primi a dover cambiare le cose, mettendoci passione, buona volontà, impegno, e slegandoci dal pesante fardello del passato di ognuno, che, in quanto tale, è da lasciarsi ormai alle spalle, perché è esaurito, perché non può più offrirci niente che non sia già stato visto o vissuto di già!

Bisogna, insomma, entrare in una diversa ottica delle cose, in un diverso modo di vivere, di pensare, di ragionare, di approcciarsi alla realtà: bisogna avere consapevolezza totale, insomma, che le cose possono cambiare, ma dobbiamo essere noi per primi a cercare e desiderare un cambiamento vero, sincero, concreto. Se manca la volontà, insomma, non vale nemmeno la pena di iniziare!

Scrivi un commento