Salute, cervello più sano ed in forma parlando due dialetti

Salute - Parlare due dialetti apporta gli stessi effetti positivi del bilinguismo

Salute del cervello più elevata se si parlano due dialetti: gli effetti sono gli stessi di chi parla due lingue! I dettagli.

Salute del cervello: argomento delicato e curioso allo stesso tempo, specialmente a seguito di un recente studio della Cambridge University, secondo cui chi parla due dialetti ha gli stessi effetti benefici sul cervello di chi parla due lingue. Per inciso, gli effetti positivi sull’organo in questione si hanno allo stesso modo sia che si parlino due lingue diverse, sia che si parlino due dialetti diversi. E i benefici aumentano se a parlare due dialetti sono i bambini, con un miglioramento della memoria e un allontanamento di eventuali demenze, derivanti, appunto, dalla maggiore attività cerebrale.

I dialetti vengono, quindi, rivalutati: si tende spesso, infatti, ad evitare l’uso di espressioni dialettali, definite volgari inadatte all’interno dei contesti sociali: eppure in tanti, troppi, dimenticano che i dialetti, fino a qualche centinaio di anni fa, erano considerati le lingue ufficiali delle varie regioni, altro che Italiano, che, a quei tempi, conoscevano davvero in pochi!

Per giungere a tale risultato, gli esperti hanno analizzato 136 bambini, di cui 64 bidialettali, 47 bilingue e 25 monolingue, ed hanno incrociato i dati dei giovani con il loro stato socioeconomico, le competenze linguistiche e l’intelligenza generale dei soggetti: i risultati sono stati a dir poco sorprendenti, dal momento che i giovani capaci di parlare due dialetti mostravano, nei test che calcolavano memoria, attenzione e flessibilità cognitiva, un vantaggio significativo rispetto a coloro che parlavano un solo dialetto o una sola lingua!

I ricercatori stanno, adesso, portando avanti ulteriori test per scoprire i meccanismi alla base di tali risultati, ma un primo, chiaro, risultato appare già evidente da questa prima scoperta: insomma, cari genitori, non “demonizziamo” il dialetto, ma insegniamolo ai nostri figli, indicando loro il corretto utilizzo.

Il loro cervello ne trarrà sicuro giovamento!

Scrivi un commento