Salute, il fumo aumenta il rischio psicosi

Il King’s College di Londra conferma una relazione tra il fumo e l’aumento del rischio psicosi: ecco perché.

Occhio al fumo: il rischio psicosi è dietro l’angolo. A confermarlo il King’s College di Londra, che ha dimostrato come il fumo di sigaretta incida tre volte di più nello sviluppo delle psicosi rispetto ai pazienti non fumatori. In particolare, il fumo sarebbe collegato ad un aumento rischio di schizofrenia: si è giunti a tale conclusione analizzando 15000 fumatori e 273000 non fumatori. Si è visto, in dettaglio, che il 57% dei pazienti affetti da psicosi era fumatore, e, in media, sviluppava le suddette psicosi entro un anno dal picco massimo di sigarette fumate. I ricercatori stanno, adesso, tentando di capire cosa possa legare le psicosi al fumo: al momento, una spiegazione plausibile verrebbe dai maggiori livelli di dopamina derivanti dall’esposizione diretta e prolungata alla nicotina, ma gli esperti stanno tentando di trovare anche altre possibili motivazioni che spieghino tale correlazione.

Insomma: non è difficile capire che fumare fa male. Smettete, oggi stesso: pensate alla vostra salute e a quella di chi vi sta intorno. Ogni sigaretta accesa è un pezzo di vita che va in fumo: che senso ha?

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!