Salute, il pomodoro protegge dal tumore alla prostata

La scienza conferma le virtù benefiche del pomodoro nella prevenzione del cancro alla prostata. I dettagli.

I ricercatori confermano i benefici derivanti dal pomodoro nella lotta al tumore della prostata: a confermare la notizia uno studio dell’Università di Bristol, che quantifica in 20% in meno la percentuale di riduzione del rischio di contrarre tale patologia assumendo regolarmente il gustoso ortaggio rosso. Il merito dell’azione antitumorale sarebbe da ricercare nel licopene, potente antiossidante che resiste, addirittura, alla cottura del pomodoro stesso. Insomma, crudo, cotto, all’insalata o come si preferisce, il pomodoro rappresenta un alleato assolutamente impareggiabile nella lotta al cancro. In particolare, lo studio che ha portato a tale risultato, ha analizzato 20.000 uomini britannici tra 50 e 69 anni: ebbene, si è visto che chi, tra questi 20.000 uomini, ha consumato almeno 10 porzioni di pomodoro a settimana, ha visto ridurre del quasi 20% il rischio di contrarre la neoplasia. Se non bastasse, si è visto che, oltre al licopene, calcio e selenio si rivelano importanti alleati contro queste malattie.

E allora, ancora una volta, ricordiamoci che la natura può essere una nostra preziosa alleata contro questo tipo di malattie: unendo uno stile di vita sano e un po di buon esercizio fisico, abbiamo tra le mani un importante elisir di lunga vita, che può davvero metterci al riparo… Da grossi grattacapi!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU INSTAGRAM: Scopri i reel, le dirette e tantissimi contenuti esclusivi! CLICCA QUI!