Salute, il potassio allontana l'ictus in menopausa

L’Università di New York conferma l’utilità del potassio, in menopausa, per scongiurare il rischio di ictus. I dettagli.

27% di “rischio ictus” in meno se si assume potassio in menopausa: è questa l’eccezionale scoperta dei ricercatori dell’Università di New York, che ha posto l’attenzione sul prezioso minerale, utile nel controllare la pressione sanguigna ed evitare infarti cerebrali. La conferma arriva al termine di uno studio che ha coinvolto 90.000 donne, tra i 50 e i 79 anni, per ben 11 anni: si è visto, infatti, che tutte le donne oggetto della ricerca, che hanno avuto ictus o attacchi ischemici, consumavano potassio in quantità insufficiente rispetto a quanto indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero 3,510 milligrammi al giorno. Al contrario, le donne che consumavano le corrette dosi del minerale in questione, vedevano ridurre del 27% il rischio di ictus!

Sempre secondo i ricercatori, le banane sono il frutto maggiormente indicato per assumere la dose giornaliera consigliata di potassio: assumendo la giusta dose di questo prezioso minerale, quindi, si allontanano (e si prevengono) molti problemi, che, se trascurati, possono davvero diventare gravi ed invalidanti per il proprio corpo!

Insomma: ancora una volta, ricordiamoci che, come diceva un vecchio spot, “prevenire è meglio che curare!” Non dimentichiamolo!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!