Salute, le aree verdi utili contro l'Alzheimer

Importante scoperta dei ricercatori: giardini, ville e, più in generale, le “aree verdi”, aiutano a combattere l’Alzheimer. Ecco perché.

Può esistere una correlazione tra natura, aree verdi, passeggiate ed Alzheimer? Secondo i ricercatori si: uno studio della Exeter Medical School mette in evidenza la correlazione tra la natura e l’Alzheimer. Le aree verdi, come ville e giardini, infatti, aiutano chi soffre di questa patologia, in quanto favoriscono il rilassamento, allontanano l’agitazione e stimolando i ricordi. Azione, questa, assolutamente importante per chi, proprio per colpa della malattia, perde “i pezzi” del proprio passato giorno dopo giorno!

Partendo, quindi, da quest’assunto, i ricercatori stanno studiando quella che viene definita ortoterapia, ovvero il far curare un piccolo orto a chi soffre di questi problemi, stabilendo un continuo contatto con la natura. Ebbene, i risultati sono visibili e sorprendenti, anche perché non sono stati ottenuti attraverso i farmaci, ma, nel vero senso della parola, naturalmente, ovvero sfruttando ciò che la natura ci ha messo a disposizione!

Insomma, un gran passo avanti nella lotta a questa subdola malattia, al momento, ancora, decisamente sconosciuta!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!