Salute, l'obesità si trasmette geneticamente

Arriva la conferma dei ricercatori: l’obesità si trasmette geneticamente. I dettagli.

Non si sfugge: l’obesità si trasmette geneticamente. Lo confermano gli studi della Copenaghen University, secondo cui, tra le informazioni genetiche trasmesse dagli spermatozoi vi è, appunto, anche l’obesità, il che confermerebbe perché i figli dei padri “robusti” sono “soffici” a loro volta!

Ma cosa scatena, quindi, tale ereditarietà? Pare che l’assunzione smodata di calorie, correlata allo scarso movimento, comporti una vera mutazione del corredo genetico, che inizia con un individuo e può continuare per intere generazioni, che si vedrebbero, quindi, costrette a dover intervenire per “spezzare” questa catena assolutamente anti salutare.

Ad ulteriore riprova della trasmissione “spermatica” dell’obesità, i ricercatori hanno condotto un ulteriore studio, dimostrando che chi ha seguito un regime dietetico che lo ha portato a perdere molti chili, ha visto, nel corso di un anno, importanti modifiche al proprio sperma, che, di fatto, ha perso i marcatori dell’obesità.

Ricordiamoci sempre, quindi, di non esagerare con il cibo e di condurre uno stile di vita sano che contempli l’attività fisica: la nostra salute (e i nostri eredi) ringraziano!

Scrivi un commento