Scene d'amore lungo il tentacolare traffico cittadino ...


Perso nel tentacolare traffico Palermitano ,
quello delle giornate uggiose , di pioggia , grigie e vuote , pesanti di freddo , vento e acquitrini che si formano lungo le strade . Quel traffico , quello che ti fa rimanere cinquanta minuti in prima solo per fare un chilometro , quello che fai prima a scendere dalla macchina e fartela a piedi . La radio spande canzoni d’amore , di voci sottili e delicate , e poi pubblicità , un jingle , e ancora musica . Il tempo sembra non passare mai . Guardo l’orizzonte oltre il parabrezza . I piedi , ormai , fanno da soli il loro gioco di “frizione e prima” , quasi fossero diventati automi . Le nuvole si accostano l’una sull’altra . Il cielo diventa bianco , con la luce del sole che filtra da dietro quelle striscie bianche nel cielo . Una folata di vento gelido entra piano dal finestrino bagnato dalle piccole gocce d’acqua . E poi di nuovo fermo , con una fila d’auto che si perde a vista d’occhio fin dove la strada si perde alla vista .
Poi , d’un tratto , qualcosa chiama la mia attenzione : sono delle risate , felici , di due ragazzi in un giardinetto vicino . Sono fermi lì , lungo la pioggia , vicino la fontanella con i suoi zampilli artistici sotto le gocce d’acqua che cadono giù . Ridono , felici . Si amano .
Lui è un simpatico ragazzo di colore , alto , con i capelli lunghi , raccolti dietro la testa . Lei è una bella studentessa , con il suo zaino in spalla e una carpetta stretta a se . Giocano felici , incuranti della pioggia che riga i loro visi . Camminano abbracciati lungo il muretto : lei cammina stretta al suo braccio . E d’un tratto un bacio sotto il cielo divenuto sereno , d’improvviso .
La fila piano piano si scioglie , le auto si divincolano per strade e vicoli . Di colpo rimango solo in mezzo alla strada , che ora corre libera e diritta davanti a me . Mentre il vento accarezza il finestrino , vedo quei ragazzi allontanarsi all’orizzonte dietro di me , e di colpo scomparire nello specchietto retrovisore .

Il cielo diventa azzurro , libero dall’oppressione delle nuvole che lo chiudevano . Torna il sole . E’ di nuovo armonia …

12 Commenti

  1. Anche la pioggia di Napoli non è male. Quand’ero ragazzo mi piaceva camminare sotto la pioggia senza ombrello, mi piaceva cogliere le suggestione dei paesaggi uggiosi. Poi presi la sinusite e dovetti rinunciare. Ma la pioggia mi piace sempre. Ciao.

  2. Confermo che anche la pioggia napoletana è stupenda ma la più bella è quella bolognese…mi piace camminare sotto la pioggia ma anche guardarla da un bar di un portico di sera….il tempo qui è brutto mi sa che pioverà…allora usciro e andro in un bar

  3. Grazie del passaggio! Beh le tue interviste mi piacciono assai, e poi chi non sogna almeno x un momento di sentirsi protagonista?
    Una domanda: effettui le interviste tramite messenger o poni una sfilza di domande via e mail
    e attendi la risposta?
    Sono curiosaaa!! =)
    Buona serata!

  4. sto ammattendo! ho trovato blocco note e ho fatto copia incolla da word: ma niente risultato per quello scritto: mentre per un altro scritto un codice di Pinnacle che mi sono salvata, allora lo ha copiato! ma il racconto no! se poi provo a trascinarlo da Documenti dove sta il racconto salvato a blocco note: lo copia ma solo alcune righe e poi scrive una sequenza incomprensibile con segni marziani! getto la spugna! vado a letto! ma non prima di averti detto una cosa che comprende i due tuoi ultimi post: tutto è soggettivo perche’ oggi sono stata all’Isola Tiberina che per me è solo sinonimo di ospedale dove vado per terapie(Fatebenefratelli)e ti diro’ che la pioggia tristissima che cadeva su Roma e il fiumaccio limaccioso e sporco e gelido, non mi avevano nulla di poetico ne’ di splendido: come non me lo ha la pioggia: non aiuta l a mia malinconica voglia di piangere! meno male che domani sera sublimero’ tutto nel mio tango: che poi piova pure come per un diluvio…io saro ‘ nella mia Arca protetta e salva! (il centro dove c’è la tangheria si chiam proprio l’ARCA!) un abbraccio e speriamo risolvere sto maledetto guaio del pc. inoltre non trovo per tutta Roma la ricarica originale epson : le compatibili non le vuole la mia stampante nuova. e cosi’ sto a pezzi! ciaoooooooooooooo

  5. Buogniorno ragaSSi :-D

    Ciao Silvia : ora passo da te :-D

    Ciao Claudia : ora passo anche da te :-)

    Ciao Arcobaleno :-*

    Ciao MF , grazie del bacio :-)

    Ciao Shinobu , graSSie del baciotto anche a te :-)

    A tra poco con il nuovo post :-)

  6. Ormai tutte le città di un certo “calibro” sono soggette al traffico rallentato. Talvolta, in attesa, ti capita proprio di notare ciò che in un altro momento veloce non avresti mai visto. Pezzetti di vita.
    P.S. Quel voto blogger non mi riesce mai, una volta era bloccato, un’altra volta si vedeva solo parzialmente, oggi ho fatto, pareva tutto ok, ma non c’è risultato evidente. Qui c’è qualcuno che occultamente impedisce le operazioni di voto!!!!!
    P.P.S. Ho visto la tua descrizione fatta da un’amica di blog ed il tuo commento. Ma sei proprio sicuro di essere così??? A me non pare mica!!! Ma tu non sei quel tipo, media statura, spalle forti, capelli scuri (non tanti) tagliati corti, aria casalinga, ma presuntuosetto??? Non sei quello che ho incontrato nel centro di Palermo??? Aaaaaah ah ah ah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!