Scienza, l'argento utile per rafforzare gli antibiotici

Curiosa conferma degli scienziati: l’argento può rivelarsi utile per rafforzare gli antibiotici. Scopriamo perché.

Sono sempre di più i batteri resistenti agli antibiotici: un vero e proprio “pericolo latente” che, in qualsiasi istante, può attentare alla salute di molti individui. Ebbene, un gruppo di scienziati ha scoperto che l’argento può tornare utile alfine di rafforzare gli antibiotici, aiutando a combattere i batteri resistenti a quest’ultimi!

Per la prima volta, grazie all’argento, un antibiotico è stato capace di uccidere i batteri “Gram Negativi”: gli antibiotici, solitamente, possono combattere batteri “Gram Positivi” mentre, in questo modo, si potranno debellare, ad esempio, pericolose infezioni alimentari ed ospedaliere, che solitamente richiedono elevati cicli di terapia antibiotica e visite cliniche.

Insomma, un grandissimo passo avanti che sfrutta un elemento conosciuto da secoli e che, realmente, può rappresentare un’innovazione importantissima per la salvaguardia della salute di tante persone!

Scrivi un commento