Se un giorno parlerai di noi e avrai ancora una lacrima per me ...


Sono giorni d’intense emozioni per me : ho ricevuto un sacco di regali , ho mille impegni , tutti mi vogliono e tutti mi cercano , come dicevano al buon Figaro nel “Barbiere di Siviglia” !
Non posso fermarmi : se mi fermo ci sono altre cento persone che dipendono dalle mie conoscenze , dal mio volerle bene , dal mio impormi alle volte , che di certo sarebbero perse !
Non posso concedermi un attimo di pausa perchè non appena mi prendo mezza giornata di ferie non sanno più cosa fare , ed è bello sapere che , in un certo qualmodo , c’è gente che senza di te non riesce ad andare avanti !
Eppure , in questi ultimi tre giorni ho deciso di fregarmene , e ho deciso di organizzarmi le ferie in modo da crearmi il classico “ponte” .
Ne avevo bisogno per riordinare le idee : ho ricevuto un sacco di regali in questi tre giorni , e non solo perchè c’è gente per cui conto tanto , ma anche perchè non ho mai un attimo per me .
Così , chiuso nel mio “eremitaggio volontario di pensiero” , ho cercato di ripensare a tutto …
… E così , mentre vedevo il mondo scorrere intorno a me , e la gente camminarmi accanto , ridere , scherzare e riflettere , ho deciso di fermarmi un attimo per ripensare a quello che davvero sento dentro il cuore , a capire cosa la mia anima voglia dirmi , cosa voglia comunicarmi .
Ho ripensato a qualcosa dentro , e ho capito che troppi pensieri affollano le mie giornate : ci sono mille pensieri , mille cose da dire e mille altre da fare , ma guardando il tempo che passa ripenso che è passato tranquillo tranquillo un anno dal giorno in cui mi sono sentito dire “addio” …
E’ passato indifferente , come se nulla fosse mai accaduto : e così , ho perso per sempre quel viso , quelle mani e quei pensieri .
Tutto si è appassito nell’indifferenza di questo tempo che è terminato nel modo in cui non avrei mai voluto . E’ terminato tutto , è finito tutto quanto così , indifferentemente …
Ma si sà che , di certo , soffre solo chi ama di più , e forse quella persona sono io , che ho sempre amato ma mai nulla ho chiesto in cambio …
Avevo chiesto di condividere insieme la vita e i pensieri , e un giorno coronare il nostro sogno d’amore , ma il mio amore non è servito , e qualcuno si è preso gioco di me senza pensarci un attimo …
Cosa importa se mi ha fatto soffrire ? Cosa importa ?
Oggi il cielo è azzurro , e io sono qui con la mia bellissima cravatta che molti dicono mi renda molto sensuale : sarà , ma quante volte ripenso che avevo mille progetti , che forse ho realizzato lo stesso , ma purtroppo nessuno mi ha aiutato , a parte chi mi vuole bene .
Stavo imparando a vivere le mie giornate in relazione di un amore che mi dava tanto : mi accorgo soltanto adesso che , purtorppo , quell’amore non è andato avanti solo per colpa di uno strano gelo che regnava in un altro cuore , non nel mio .
Cosa importa a quella persona se mi ha lasciato perdere lungo la mia strada ?

La canzone dell’amore perduto
(Fabrizio De Andrè)

Ricordi , sbocciavan le viole
con le nostre parole …
“Non ci lasceremo mai, mai e poi mai”,
vorrei dirti ora le stesse cose …
Ma come fan presto, amore, ad appassire le rose ..
Così per noi …
L’amore che strappa i capelli è perduto ormai,
non resta che qualche svogliata carezza
e un po’ di tenerezza.
E quando ti troverai in mano
quei fiori appassiti al sole
di un aprile ormai lontano,
li rimpiangerai
ma sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d’oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.
E sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d’oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

10 Commenti

  1. è bello vedere che non ho il tempo di leggere un solo post che me ne ritrovo tantissimi altri.. (ahahaha). no comunque per quanto riguarda il mio post, capita un momento di sconforto, ma con l’aiuto di qualcuno che ahimè non è vicino fisicamente mi riprendo :)
    mi piacerebbe sapere cosa ti ha fatto la tua ex, ma non per farmi gli affaracci tuoi, ma solamente perchè più rileggo e più ci assomigliamo.

Scrivi un commento