Singapore, frustate sul sedere per chi guida in stato di ebbrezza. E se accadesse in Italia?

Sempre più spesso i telegiornali ci raccontano storie di vite spezzate, di famiglie distrutte, di vite annullate per colpa di qualcuno che si è messo al volante dopo aver bevuto…

La guida in stato di ebbrezza è tra le prime cause di incidenti e, purtroppo, di morti in Italia: i parenti delle vittime chiedono giustizia ma, purtroppo per loro, aldilà dei casi in cui vengono applicate “pene esemplari”, spesso gli stessi “assassini” vengono scarcerati dopo poco tempo, tornando liberi.

A Singapore chi sbaglia paga, e paga a caro prezzo: chi viene pescato a guidare in stato di ebbrezza viene punito pubblicamente a colpi di frustate sul popò. C’è chi urla “allo scandalo”, chi dice “denunciamoli per violazione dei diritti umani”. E poi c’è chi pensa: “e se accadesse in Italia?”

Scrivi un commento