Sopravvivere al tempo sperando che le cose cambino. Ma cambiano?

Sopravvivere al tempo sperando che le cose cambino Ma cambiano

Sopravvivere al tempo sperando che le cose cambino. Ma cambiano? Sinceramente non lo so, e un po’, anzi decisamente, inizio a dubitarne, a dire il vero…

Sopravvivere al tempo sperando che le cose cambino. Ma cambiano? Certo, è vero che più volte io stesso ho detto che le cose non cambiano se non sei tu a volere che cambino, per carità, ma mi rendo conto che, sebbene una persona tenti, speri, faccia il possibile per cambiare le cose, talvolta essere rimangono sempre tali, e rimanendo tali lasciano tale anche quel dolore e quella sofferenza che spesso nessuno vede, che quasi nessuno si rende conto esistere, ma che, invece, esiste eccome, e fa male, e ti fa soffrire, e ti da dolore, e ti fa paura pensando al futuro, pensando che non sai come sarà e se sarà a misura tua e dei tuoi desideri e delle tue aspettative…

E così non puoi fare altro che sopravvivere, fare finta che le cose cambieranno, pensare che le cose possano andare diversamente rispetto a così, anche se, magari, ti rendi conto che non cambia proprio niente, ed ogni giorno questa sofferenza si ripete, si reitera, va avanti, e tu non puoi fare altro che aspettare, sperare, cercare di muoverti, cercare di cambiare le cose, cercare di cambiare le regole, le carte in tavola, ma non cambia proprio niente, e ti ritrovi così fermo, in un altro pomeriggio, a guardare il sole tramontare, a guardare la gente felice, le persone mano nella mano, e a chiederti perché a te non sia permesso di provare il loro stesso amore, la loro stessa speranza di cambiare futuro, di cambiare vita, di cambiare tempo, di provare emozioni da condividere insieme…

Dicono che le cose cambiano e non puoi sapere quando accadrà. Io, nel frattempo, però, sono stanco. E tanto.

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!